Dybala-Roma: i retroscena incredibili del trasferimento

L’arrivo della Joya in giallorosso è stato sicuramente uno dei colpi di rumorosi del mercato estivo, ecco come ha accettato la lunga corte di Mou

Mourinho Roma dybala rivelazioni trasferimento
Josè Mourinho (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

L’arrivo di Paulo Dybala alla Roma è stato sicuramente uno dei colpi più ad effetto di tutto il mercato estivo. L’ex numero 10 della Juventus, in scadenza con i bianconeri, era stato a lungo corteggiato, anche pubblicamente, dall’Inter, con Marotta suo grande estimatore. Ma piano piano la società giallorossa, con il grande aiuto di Mourinho, è riuscita ad inserirsi nella trattativa e a convincere la Joya a scegliere la Capitale. Un lavoro lungo settimane che ha diversi retroscena che finora si potevano solo immaginare.

Ecco perché Paulo Dybala ha scelto i giallorossi in estate

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paulo Dybala (@paulodybala)

Le rivelazioni esclusive sono fatte trapelare dal direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni. Appena dopo la vittoria della Conference League Mourinho ha iniziato a incupirsi a causa dell’immobilismo sul mercato. Lui voleva rinforzare fin da subito la rosa, ma Tiago Pinto continuava a rispondergli che prima di comprare bisognava vendere, come richiesto dalla società.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Samp, accordo raggiunto per il nuovo mister: è lui il dopo Giampaolo

Con il passare delle settimane pare che lo Special One si sia infastidito al punto di minacciare i Friedkin di lasciare la Roma nel caso in cui non fossero arrivati i rinforzi graditi. L’allenatore portoghese aveva fin da subito individuato in Dybala il suo giocatore ideale per completare il reparto offensivo, ma l’Inter era inizialmente in grande vantaggio, con una trattativa che sembrava potersi concludere da un momento all’altro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Torino, mercato: un gioiello interessa a un top club europeo

L’arrivo di Lukaku in nerazzurro però provoca una frenata. E qui la Roma decide di inserirsi: Tiago Pinto dà il via libera e Mou può iniziare a prendere contatti personalmente con il giocatore che rimane estasiato dal colloquio e dalla voglia del portoghese di metterlo al centro del suo progetto. Da lì la trattativa è tutta in discesa anche grazie allo sforzo economico del club per accontentare lo Special One. I colloqui tra allenatore e futuro numero 21 proseguono per alcuni giorni e tra il 15 e 16 luglio Dybala accetta il trasferimento. Marotta avrebbe provato un ultimo assalto ma non c’era più tempo: Paolino (come lo chiama Mourinho) era un nuovo giocatore della Roma.

 

Impostazioni privacy