Preparazione atletica, perché è importante e come curarla: i dettagli

Preparazione atletica, perché è importante e come curarla: i dettagli. Vediamo insieme alcune informazioni utili allo scopo. 

Preparazione atletica
Preparazione atletica (Pixabay)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Come riferisce il sito ‘dottori.it’, la preparazione atletica è un periodo fondamentale per migliorare le nostre performance nell’allenamento. E’ il periodo più duro della stagione sportiva, nonché la più importante e la parte iniziale della stessa, dove la programmazione dell’allenamento è fondamentale e cura particolarmente l’aspetto fisico. L’atleta è stressato giornalmente con carichi di lavoro diversificati e che vanno ad aumentare giorno dopo giorno e settimana dopo settimana, al fine di ottenere un grado di preparazione tale da consentire allo sportivo di presentarsi alle partite nella miglior forma possibile.

Si curano aspetti specifici dell’atleta nello sport in questione, volti ad ottenere una condizione fisica ideale per essere pronto per le partite programmate nell’arco della stagione, oltre alla prevenzione degli infortuni che rappresenta un altro aspetto fondamentale e da curare costantemente, seppur risulti sempre imprevedibile nonostante i lavori specifici. Nella preparazione atletica le capacità condizionali da migliorare sono la velocità, la forza muscolare, la potenza e la resistenza. 

Ogni sport ha necessità e priorità diverse, ma tutti presentano una concentrazione maggiore su una determinata capacità condizionale: ad esempio, la resistenza ci permette di durare più a lungo e sostenere maggiori sforzi, oltre a migliorare la capacità di recupero e la concentrazione; in tutti gli sport è una condizione necessaria per migliorare la propria performance sportiva, imprescindibile per poter ottenere risultati mirati ed ottimali.

LEGGI ANCHE >>> La settimana di scarico: cos’è e come funziona, i dettagli

Preparazione atletica, perché è importante

Preparazione atletica
Preparazione atletica (Pixabay)

L’alimentazione assume un aspetto fondamentale: avere meno grasso in eccesso aiuta considerevolmente a migliorare le prestazioni in allenamento e in partita. Un fisico asciutto è indice di maggior tonicità e di maggior agilità, aumentando le possibilità di rendere meglio nello sport preposto. La dieta bilanciata ed equilibrata consente di sentire meno la fatica e velocizzare il recupero post-allenamento, oltre ad ottenere dei benefici significativi anche a livello di salute.

I benefici, come accennato poc’anzi, sono tantissimi e variabili, una motivazione in più per intraprendere questo tipo di percorso. Tuttavia, ci sono anche degli svantaggi: come abbiamo spiegato in precedenza, la preparazione fisica migliora le prestazioni fisiche, il potenziamento dei muscoli e la resistenza dell’individuo, oltre ad aiutare lo sportivo a prevenire gli infortuni (seppur questi risultino comunque imprevedibili). Gli svantaggi sono legati alla dinamica degli esercizi: finché non riusciremo a fare nostro un movimento mirato, l’aspetto da percorre è più che altro qualitativo, prima di addentrarci nell’aspetto quantitativo.

LEGGI ANCHE >>> Quante volte allenarsi in una settimana: pratica pesi, i consigli