Test F1, Day-1: Norris il più veloce, sorpresa Red Bull

Test F1, il riassunto del primo giorno di prove sul circuito di Montmelò: Norris ha fatto registrare il tempo più veloce. 

Test F1 Lando Norris
Lando Norris (Foto Ansa di Garcià)

Dopo una lunghissima attesa, è iniziata finalmente la stagione di Formula 1. In realtà, sono partiti i test sul circuito di Montmelò, a Barcellona. La federazione, per quest’annata che si preannuncia ricca di innovazioni e alquanto imprevedibile dal punto di vista dei risultati, ha scelto di non dare una copertura televisiva all’evento. Un vero peccato, dal momento che la curiosità degli appassionati è tanta.

Guardando ai tempi, Lando Norris è stato il più veloce della giornata: il pilota Mclaren ha segnato il tempo di 1’19″568. il giovane talento ha eseguito ben 100 giri per ritrovare il feeling e per raccogliere dati preziosi. Ottimo risultato anche per la Ferrari: Leclerc è stato il più veloce della sessione mattutina, mentre Sainz ha chiuso al terzo posto nel pomeriggio. George Russell è stato più veloce di Lewis Hamilton in questo Day 1. I tempi sono poco indicativi, dal momento che quasi tutti i team non scopriranno le carte il 23 febbraio.

Test F1, Day-1; sorprende la Red Bull

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Oracle Red Bull Racing (@redbullracing)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Polemiche in F1, Daniel Ricciardo sbotta: “E’ ingiusto..”

La Red Bull sta letteralmente giocando a nascondino: il team ha nascosto i dettagli principali fino alla giornata di oggi. In pista è finalmente uscita la nuova RB18: la monoposto ha lasciato di stucco gli appassionati e gli addetti ai lavori. Max Verstappen ha chiuso al nono posto in 1’22″246 facendo registrare 147 giri (più di tutti).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> F1, la Ferrari presenta la monoposto per il 2022: FOTO e novità della F1-75

A stupire non sono stati i riscontri cronometrici, ma le novità portate da Adrian Newey. Gli incavi sulle pance sono totalmente diversi rispetto a Mercedes e Ferrari (facendo un paragone con i top team). Anche durante la sessione di test, dopo i primi cento giri sono state mostrate le branchie che serviranno per garantire il raffreddamento alla power unit nei circuiti più caldi. Anche le sospensioni sono alquanto innovative: per capire la vera potenza dell’ultima creazione di Newey, bisognerà attendere ancora.

Impostazioni privacy