Juventus | Pirlo con la difesa a 3, le prime parole

 

Juventus, Andrea Pirlo alla prima uscita stagionale contro il Novara ha proposto la difesa e 3. Le sue impressioni a fine partita. Il punto sul mercato

Juventus, McKennie bene al debutto (Getty Images)

La prima Juventus di Andrea Pirlo va. Non era tanto la curiosità per il risultato finale con il Novara, formazione di Serie C, quanto per le prime scelte del nuovo tecnico. Intanto c’è la difesa a 3 che è un ritorno all’antico dopo l’ultima versione di Maurizio Sarri.

E poi l’attacco ancora tutto da costruire, con Paulo Dybala ancora fuori e una prima punta che è soltanto nelle idee di tecnico e dirigenti. Ne ha parlato anche Pirlo a fine partita: “Mi serve il prima possibile, però il mercato è lungo..”. In effetti mancano ancora tre settimane al gong, ma farlo arrivare già la settimana prossima sarebbe un bel segnale.

Pirlo intanto ha avuto buone risposte da qualcuno dei nuovi, come Winston McKennie che ha subito preso in mano le chiavi del centrocampo. E come Dejan Kulusevski, che ha fatto coppia con Cristiano Ronaldo davanti, accompagnati da Aaron Ramsey come trequartista.

Solo esperimenti garantisce il tecnico: “Abbiamo provato a 4 con impostazione a 3, mentre nella ripresa siamo rimasti con i 3 fissi dietro e 3 fissi davanti. C’è ancora tempo e tanto lavoro davanti.

Per la cronaca, il primo gol stagionale è di Cristiano Ronaldo dopo bella combinazione con Kulusevski. A seguire, nella ripresa, le reti di Ramsey, Pjaca e la doppietta del figlio d’arte Portanova in pieno recupero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Calciomercato Juventus | Dybala sacrificabile, tutte le novità

Juventus, nuovo affare in vista: clamoroso scambio con il Bayern

La prima punta, ma non solo, nei piani della Juventus. La bomba di giornata infatti è il possibile scambio con il Bayen Monaco per mandare Douglas Costa in Baviera e far arrivare a Torino un centrocampista di peso come Thiago Alcantara. Il figlio dell’ex leccese Mazinho, da anni è obiettivo bianconero, potrebbe essere la volta buona.

Uno scambio alla pari, visto che entrambi i giocatori sono valutati circa 30 milioni di euro, ma anche un modo per far abbassare il monte ingaggi. Gli altri da tagliare sono sicuramente quelli di Khedira (12 milioni lordi a stagione), Mattia De Sciglio, Marko Pjaca e probabilmente anche Aaron Ramsey, un altro da 12 milioni.

Juve, chi accanto a Cristiano Ronaldo davanti? (Getty Images)

Soldi anche da investire nella nuova punta, uno sicuramente ma forse due. Edin Dzeko allontana l’addio e, salvo terremoti, rimarrà alla Roma e Arkus Milik sta per virare sul Tottenham. Tutto sembra apparecchiato quindi per l’arrivo di Luis Suarez che però non è affare ancora chiuso.