Formula 1 | Mugello terra Mercedes, Ferrari indietro

Formula 1, nella prima giornata di Libere al  Mugello davanti a tutti le due Mercedes con Verstappen attaccato. Ferrari in chiaroscuro

Lewis Hamilton subito forte al Mugello (Getty Images)

Due Mercedes davanti, due Red Bull dietro e le Ferrari ad oltre un secondo. Se la prima sessione  di Libere al Mugello aveva illuso i tifosi in rosso, con Leclerc terzo e nemmeno troppo distante, la seconda ha rimesso tutti in riga.

Come spesso succede al venerdì, Valtteri Bottas incontenibile e unico a scendere sotto il muro dei 77 secondi: 1’16″989 per il finlandese, nuovo record del tracciato fiorentino. Alle sue spalle staccato di due decimi ci sono Lewis Hamilton e Max Verstappen mentre Albon è a 9 decimi e apre un gruppetto nel quale a seguire ci sono le due Renault, con Ricciardo e Ocon. Settimo Perez, poi Pierre Gasly gasato dalla vittoria a Monza, e Kimi Raikkonen di 15 millesimi davanti a Charles Leclerc, con Vettel dodicesimo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Formula 1 | Mick Schumacher con la Ferrari al Mugello

Ferrari, solo Leclerc prova ad uscire dalla crisi ma Binotto non fa drammi

Charles Leclerc non è riuscito a ripetersi nel pomeriggio ed è stato protagonista anche di un testacoda senza nessuna conseguenza. Peggio invece è finita la sessione per Sebastian Vettel, piantato in asso dalla sua SF1000. Il tedesco si è fermato a bordo pista per un problema tecnico tutto da verificare. E anche sul passo gara le due Ferrari hanno molto da lavorare.

Charles Leclerc ha illuso i ferraristi (Getty Images)

Di presente e futuro ha parlato Mattia Binotto ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo la speranza di non ripetere Monza e speriamo di ritrovare la competitività di inizio stagione e sperare in un 4° posto. Non è crisi ma bisogna stare calmi e razionali”. Specie in questa occasione  che serve anche per celebrare i 1000 Gran Premi della Ferrari nella storoa della Formula 1 anche se per fare festa c’è poco.

Impostazioni privacy