Juventus | Lo sfogo di Sarri dopo l’esonero

A poche settimane dal suo esonero, emerge un retroscena sull’ormai ex allenatore della Juventus Maurizio Sarri. Un vero e proprio sfogo nei confronti dei suoi dirigenti

Juventus | Lo sfogo di Sarri dopo l'esonero: attacco alla società
Juventus | Lo sfogo di Sarri dopo l’esonero: attacco alla società (Getty)

La Juventus sta ripartendo con Andrea Pirlo alla guida della squadra. Il nuovo allenatore ha sostituito Maurizio Sarri, esonerato al termine della stagione scorsa, nonostante lo scudetto vinto. Per l’allenatore ex Chelsea e Napoli, fatale l’eliminazione agli ottavi di Champions League per mano del Lione. Un rapporto mai sfociato in amore, con il tecnico inviso dalla maggior parte dei tifosi, e probabilmente anche dai giocatori: o almeno una buona parte.

Ti potrebbe interessare anche – Calciomercato Juventus | Higuain, il fratello tratta la risoluzione

Juventus, l’attacco di Sarri alla squadra dopo l’esonero

Juventus, l'attacco di Sarri alla squadra dopo l'esonero
Juventus, l’attacco di Sarri alla squadra dopo l’esonero (Getty)

E oggi, “Il Corriere di Torino” rivela un retroscena particolare, con lo sfogo dell’allenatore di Figline subito dopo l’esonero. Il toscano avrebbe confidato alla dirigenza della Juventus le sue perplessità sulla squadra, e le difficoltà nell’allenare quei giocatori. “Sono inallenabili”, avrebbe sbottato l’allenatore subito dopo la comunicazione del suo esonero. “Voi mi mandate via, va bene. Ma questa squadra è inallenabile”. Sarebbe questo lo sfogo del tecnico, cacciato dalla Juventus lo scorso 8 agosto. Subito dopo la chiamata per Andrea Pirlo, che ne ha preso il posto in panchina.

Leggi anche – Calciomercato Juventus | Priorità a Suarez, ma ci sono le alternative: i nomi

 

 

Impostazioni privacy