Us Open | Berrettini agli ottavi. Caruso eliminato da Rublev

Matteo Berrettini è l’ultimo italiano in gara all’Us Open. Il romano ha battuto Ruud e agli ottavi affronterà Rublev che ha eliminato Salvatore Caruso.

Us Open | Berrettini agli ottavi. Caruso eliminato da Rublev
Matteo Berrettini (Getty Images)

Niente derby italiano negli ottavi di finale dell’Us Open. L’ultimo azzurro rimasto in gara è Matteo Berrettini che, per il secondo anno consecutivo, sì è qualificato per la seconda settimana del torneo americano. Lo scorso anno il romano si era fermato soltanto in semifinale.

Berrettini ha letteralmente travolto il norvegese Ruud in poco più di due ore: 6-4 6-4 6-2 il punteggio finale. L’italiano ha dunque vendicato l’eliminazione dello scorso anno al Roland Garros, avvenuta proprio per mano del norvegese. Nel match di ieri il romano non ha mai perso il servizio (è cosi da tre partite consecutive) ed ha messo a segno 13 aces.

L’allievo di Santopadre ora dovrà vedersela contro il russo Rublev.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🌹🌬️ Into the 4th round! – @usopen – 📷 Pete Staples/USTA

Un post condiviso da Matteo Berrettini (@matberrettini) in data:

LEGGI ANCHE >>> Tennis | Niente pubblico agli Internazionali d’Italia. La decisione del CTS

Ottavi Us Open, Berrettini contro Rublev

Us Open | Berrettini agli ottavi. Caruso eliminato da Rublev
Salvatore Caruso (Getty Images)

E’ stato proprio Rublev, infatti, a rispedire a casa l’altro italiano Salvatore Caruso. Il siciliano non riesce ancora a superare lo scoglio del terzo turno e nel match di ieri è stato dominato dall’inizio alla fine dal suo avversario.

La sconfitta è arrivata in un’ora e mezza circa di gioco e con un punteggio impietoso: 6-0 6-4 6-0. Dopo un primo set totalmente dominato dal russo, nel secondo Caruso ha provato una reazione mantenendo l’equilibrio sul 4-4. Poi Rublev ha accelerato ed ha fatto suo anche il secondo set, per poi concludere il terzo con un altro 6-0.

Rublev e Berrettini si affronteranno di nuovo agli ottavi, proprio come l’anno scorso. Visto il risultato sicuramente una coincidenza di buon auspicio per l’italiano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tennis | Naomi Osaka: le sue mascherine contro il razzismo