Champions League | Mbappé, l’allenatore del PSG senza speranze: serve miracolo

L’allenatore del PSG, Thomas Tuchel, si dice molto pessimista per le condizioni dell’attaccante Mbappé. Improbabile un suo recupero per la sfida di Champions League contro l’Atalanta

Champions League | Mbappé, allenatore del PSG senza speranze: serve miracolo
Champions League | Mbappé, allenatore del PSG senza speranze: serve miracolo (Getty)

L’Atalanta si prepara alla sfida di Champions League contro il Paris Saint Germain. Quarti di finale in gara secca, che si giocheranno a Lisbona. Il tempo di archiviare il campionato nel turno che comincerà domani, e poi Gasperini potrà preparare il delicato match contro i campioni di Francia. Ma mentre il tecnico nerazzurro può dirsi fiducioso grazie al rendimento della sua squadra, dall’altro lato l’allenatore del PSG, Thomas Tuchel, è decisamente preoccupato.

Ti potrebbe interessare anche – Champions League | Dove vedere le partite in chiaro della Final Eight

Champions League, PSG in ansia per le condizioni di Mbappé

Champions League, PSG in ansia per le condizioni di Mbappé
Champions League, PSG in ansia per le condizioni di Mbappé

Le condizioni dell’attaccante Kylian Mbappé sono molto serie: l’infortunio alla caviglia potrebbe tenere fuori l’attaccante francese. Non è una certezza assoluta, ma le possibilità di recupero per l’Atalanta sono molto poche. A spiegarlo è stato lo stesso Tuchel, che in conferenza stampa si è detto perplesso sull’impiego dell’attaccante: “Ho ancora una piccola speranza, ma è veramente flebile. Peccato. Mbappé si sta curando da solo, bisogna capire quali saranno le sue condizioni tra qualche giorno. Ogni ora è importante per capire se c’è qualcosa possibilità di vederlo in campo contro l’Atalanta, ma servirebbe un miracolo”. Il campione del mondo si è infortunato nella finale di Coppa di Francia contro il St. Etienne. A causa di un fallo avversario, ha rimediato una lesione al legamento esterno della caviglia.

Leggi anche – Calciomercato Real, Mbappé non rinnova col PSG. Il retroscena

Impostazioni privacy