Formula 1 | Austria: Lewis Hamilton in pole, delusione Ferrari

Formula 1 in Austria: Lewis Hamilton scatterà dalla pole position dopo qualifiche sotto la pioggia. Male le Ferrari: Vettel decimo e Leclerc undicesimo

Lewis Hamilton (Getty Images)

Formula 1 in Austria per il bis e come ampiamente prevista protagonista nelle Qualifiche è stata la pioggia. Il mago, da sempre, è Lewis Hamilton ma questa volta l’inglese ha dovuto sudare sino alla fine per battere Max Verstappen. Duello sul filo tra i due sotto il diluvio, ma alla fine il campione del mondo ha piazzato la zampata vincente: 1’20″671 per lui con il rivale a 1″2.

In seconda fila la McLaren di Carlos Sainz, futuro ferrarista, e l’altra Mercedes di Valtteri Bottas. Malissimo invece la Ferrari: Charles Leclerc fuori già in Q2, scatterà dalla casella numero 11. Poco meglio invece Vettel che è decimo. E rimane da capire se al muretto di Maranello abbiano lavorato più in prospettiva gara, con l’assetto spinto verso il bagnato. Ma scattare così indietro non preannuncia una domenica divertente.

Max Verstappen in seconda fila (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Formula 1 | Austria, Max Verstappen prenota la pole

Formula 1, Hamilton batte unh altro record e Leclerc pensa già alla gara

Formula 1, Lewis Hamilton è da oggi il primo pilota nella storia con almeno una pole in 14 stagioni diverse (Schumacher è fermo a 13 stagioni). Inoltre al Mercedes ha conquistato tutte le pole sul bagnato dell’era Power Unit, con 15 su 15. Ma alla prima curva accanto al campione del mondo, per la quarta volta in carriera, ci sarà Verstappen: nei tre precedenti due vittorie Hamilton e una dell’olandese.

Intanto però Hamilton esulta: “Sono veramente contento, è stata una giornata complicata, ma in fondo adoro queste condizioni. Venerdì è stata una giornata complicata, abbiamo avuto un problema e lo abbiamo scoperto solo nella notte. Ma è stato un giro davvero speciale”.

 

Charles Leclerc pensa positivo : “Il risultato è che non siamo abbastanza veloci e io devo lavorare per migliorare la guida in queste condizioni. Sapevamo che sarebbe stata difficile anche per l’assetto che abbiamo scelto. L’obiettivo è avere una buona macchina sull’asciutto e credo che abbiamo fatto la scelta giusta”.

Impostazioni privacy