Juventus, sfuriata Allegri: la dirigenza valuta l’esonero immediato

La dirigenza della Juve starebbe riflettendo sul possibile esonero in anticipo di Massimiliano Allegri dopo quanto accaduto ieri sera.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri, la Juventus valuta l’esonero immediato dell’allenatore (Sportnews.eu)

La Juventus, grazie alla rete di Vlahovic realizzata dopo soli quattro minuti dal calcio d’inizio, ha battuto l’Atalanta e conquistato la 15esima Coppa Italia della sua storia. Un successo, quello ottenuto sul terreno di gioco dello stadio Olimpico, che sembra essere passato in secondo piano.

A tenere banco è la sfuriata dell’allenatore Massimiliano Allegri che, durante i minuti di recupero, avrebbe inveito contro l’arbitro ed il quarto uomo togliendosi la giacca e la cravatta venendo espulso. Poi, nel corso dei festeggiamenti, il gesto rivolto ai dirigenti e ripreso dalle telecamere ed, infine, l’aggressione denunciata dal direttore di Tuttosport. Il comportamento non gradito dalla società che pare stia valutando un esonero immediato.

Juventus, furia Allegri nella finale di Coppa Italia: il tecnico verso l’esonero immediato

Cristiano Giuntoli
Il Football Director della Juventus, Cristiano Giuntoli (Sportnews.eu)

Una serata movimentata quella di ieri per il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri. I bianconeri hanno alzato la Coppa Italia per la 15esima volta, ma il comportamento del tecnico livornese ha fatto e continua a far discutere.

Tutto è iniziato nei minuti di recupero della finale contro l’Atalanta, quando Allegri è andato su tutte le furie per un fallo non fischiato dall’arbitro Maresca. L’allenatore ha iniziato ad urlare contro il direttore di gara ed il quarto uomo togliendosi la giacca e la cravatta. Maresca, a quel punto, lo ha spedito negli spogliatoi anzitempo ed Allegri, mentre lasciava il campo, ha invocato la presenza del designatore arbitrale Gianluca Rocchi gridando a squarciagola: “Dov’è Rocchi?”.

Nervosismo anche durante la premiazione con il gesto, ripreso dalle telecamere, nei confronti di Cristiano Giuntoli: l’allenatore avrebbe platealmente allontanato il dirigente che stava festeggiando in campo insieme ai giocatori. Infine, l’aggressione denunciata dal direttore di Tuttosport, Guido Vaciago. Secondo quanto riporta La Stampa, in zona mista, Allegri avrebbe minacciato, insultato e strattonato il giornalista.

Tutto questo sembra abbia portato la dirigenza a valutare un esonero immediato del tecnico che potrebbe arrivare, dunque, anche nelle prossime ore. Non ci sono, però, ancora conferme ufficiali da parte della Vecchia Signora.

Chi sostituirebbe Allegri?

Già da tempo la Juve stava riflettendo su un nuovo allenatore tanto che, secondo alcune recenti indiscrezioni, sarebbe stato già trovato un accordo con Thiago Motta per la prossima stagione. Se dovesse arrivare l’esonero in anticipo, la squadra potrebbe essere affidata a Paolo Montero, attuale tecnico dell’Under-19, per le ultime due gare di campionato contro Bologna e Monza.

Impostazioni privacy