Juventus, pronta la rivoluzione in vista della prossima stagione: le mosse della dirigenza

Dopo aver raggiunto la qualificazione alla Champions League, la dirigenza della Juventus sta valutando tutte le mosse in vista del prossimo anno.

Juventus
Juventus, la dirigenza prepara una rivoluzione (Sportnews.eu)

La Juventus è riuscita a conquistare l’accesso alla prossima Champions League. Un obiettivo raggiunto grazie al pareggio di ieri contro la Salernitana, ma, soprattutto, in virtù della vittoria dell’Atalanta sulla Roma.

La formazione di Massimiliano Allegri non è riuscita a battere la già retrocessa squadra campana fra le mura amiche dell’Allianz Stadium, risultato che ha confermato la crisi in casa Juventus. Dopo un ottimo girone d’andata, la Vecchia Signora ha subito una brusca frenata ed ora sembra che la dirigenza stia riflettendo su una rivoluzione in vista della prossima stagione.

Juve, si prepara la rivoluzione: il primo passo potrebbe essere il nuovo allenatore

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri potrebbe lasciare la Juventus (Sportnews.eu)

I vertici della Juventus si preparano ad una vera e propria rivoluzione in vista della prossima stagione. Conquistato a fatica l’obiettivo di strappare un pass per la prossima Champions League, è già partito il lavoro per dare una svolta dopo una seconda parte di stagione ben sotto le aspettative.

I bianconeri, difatti, dopo un girone d’andata di livello, che aveva fatto anche ipotizzare la vittoria dello Scudetto, hanno conquistato solo 21 punti in quello di ritorno con appena 2 vittorie contro Frosinone e Fiorentina nelle ultime 14 gare. Un rendimento che ha fatto perdere il secondo posto in classifica e reso faticoso l’accesso all’Europa che conta. C’è, però, ancora una speranza di portare un trofeo a casa: la finale di Coppa Italia di mercoledì contro l’Atalanta.

Molto probabilmente, il primo passo sarà quello di un cambio in panchina: secondo diverse indiscrezioni, Massimiliano Allegri e la Vecchia Signora si diranno nuovamente addio e la squadra verrà affidata ad un nuovo allenatore. In cima alla lista dei candidati c’è Thiago Motta, reduce da una stagione incredibile con il Bologna.

I giocatori in partenza ed i possibili arrivi

Anche la rosa subirà diverse modifiche. Alex Sandro, che non ha rinnovato il contratto con la Juve, si libererà a parametro zero, così come potrebbe accadere ad Adrien Rabiot. Il francese deciderà sul futuro prima della fine della stagione. Addii previsti anche per Filip Kostic e Moise Kean, quest’ultimo era già ad un passo dall’Atletico Madrid a gennaio, poi l’affare è sfumato. Infine, potrebbero salutare anche Carlos Alcaraz che, a meno di clamorose sorprese, non verrà riscattato dal Southampton e Federico Chiesa, il cui futuro in bianconero è in bilico.

Per sostituire i giocatori in uscita, la Juventus sta valutando vari profili che potrebbero puntellare la rosa. Per la difesa sembra ormai imminente l’arrivo di Riccardo Calafiori dal Bologna, mentre per la linea mediana il sogno rimane Teun Koopmeiners dell’Atalanta. In attacco si pensa a Joshua Zirkzee, centravanti che ha stupito con la maglia del Bologna.

Impostazioni privacy