Sport e mal di schiena, perché potrebbero essere correlati: la lista dei fattori che incidono

Sport e mal di schiena sono correlati se si cade in determinati errori: scopriamo gli sbagli da cui stare alla larga per preservare la nostra schiena quando ci alleniamo. 

Mal di schiena
Essere colpiti da un forte mal di schiena (Sportnews.eu)

Se praticare sport è un toccasana per la salute e la longevità non è esente da contro. Tra gli effetti negativi dell’allenamento c’è il rischio di finire per trovarsi bloccati dal mal di schiena.

Quando ci si allena, è fondamentale eseguire al meglio tutti gli esercizi: determinati errori non fanno altro che esporre la nostra schiena a strappi e dolori. Scopriamo i più comuni da cui stare alla larga, per allenarsi al meglio, il tutto senza compromettere la nostra schiena, scongiurando dolorose forme di lombalgia.

Sport e mal di schiena: gli errori comuni da evitare assolutamente

Mal di schiena
Dolore alla schiena (Sportnews.eu)

Avere una schiena in salute è fondamentale per vivere al meglio le giornate, stando alla larga dai dolori e riuscendo a svolgere tutte le nostre mansioni. Per ottenere questo risultato, è fondamentale svolgere regolarmente l’attività fisica, grazie alla quale dire addio al declino dei muscoli, alla sedentarietà e al peso eccessivo. Non da ultimo, lo sport è anche un alleato contro lo stress, che spesso tende a rendere contratti e di conseguenza tesi in zone come la cervicale, portando anche a forti mal di schiena.

Malgrado il movimento sia un toccasana per liberarsi dal mal di schiena, ci sono dei casi in cui invece è proprio la causa della lombalgia. Questo accade in casi specifici che ci vedono commettere errori, come per esempio se ci si allena solo in modo sporadico e si fanno allenamenti troppo forti subito, non avendo un piano studiato e progressivo.

Inoltre svolgere male gli esercizi oppure saltare il riscaldamento possono determinare forti dolori schiena conseguenti l’allenamento. Non da ultimo non recuperare abbastanza dopo un work-out può spingerci nelle braccia dei dolori alla schiena: dormire male e poco dopo una giornata in cui ci siamo allenati intensamente alimenta questo problema (scopri come allenarti dopo i 50 anni).

Mal di schiena, come starne alla larga quando ci si allena: i consigli utili

Se ci stiamo riavvicinando alla palestra dopo un periodo di stop, è fondamentale farlo con la testa, senza esagerare. Per evitarci dei mal di schiena che possono costringerci a stare fermi poi per giorni, è bene iniziare in modo graduale facendo meno e con attenzione: i primi allenamenti devono essere soft, per poi aumentare nel tempo. Sicuramente questo vale in particolare se si sollevano pesi, tipo di attività che ci espone maggiormente ai problemi di schiena.

L’intensità va aumentata con gradualità nel corso delle settimane, come anche la frequenza degli allenamenti. Il riposo è la chiave per allenarsi senza cadere nel mal di schiena, come anche il riscaldamento e lo stretching (scopri qui gli sport da evitare se hai mal di schiena). Queste fasi non vanno mai saltate quando si fa sport.

Impostazioni privacy