Verona-Juventus 2-2 le pagelle e il tabellino della partita: notte fonda per Allegri

Verona-Juventus 2-2 le pagelle e il tabellino della partita. Dopo il Napoli, anche la Juventus di scena questo sabato: la sintesi di ‘Sportnews’. 

Verona-Juventus voti tabellino
Verona-Juventus, gol bianconero (sportnews)

Dopo i disordini accaduti durante la giornata, Verona si appresta ad ospitare la Juventus per la 25a giornata della Serie A. Per i padroni di casa è una gara importante e particolarmente complicata per ottenere punti salvezza, anche se il momento negativo dei bianconeri lascia intravedere degli spiragli in tal senso; dall’altra parte, invece, Allegri spera di mettersi alle spalle questo periodo no, magari con una vittoria di misura che riproporrebbe i suoi verso la lotta scudetto, attualmente distante 10 punti dall’Inter.

Per questa sfida, il Verona sceglie Folorunsho, Suslov e Lazovic dietro Noslin. Dani Silva e Duda in mediana, in difesa ci sono Tchatchoua, Magnani, Dawidowicz e Cabal. Nei bianconeri riecco Vlahovic in coppia con Yildiz, c’è anche Danilo al centro della difesa insieme a Rugani, oggi scelto al posto di Bremer squalificato. Esterni Kostic e Cambiaso.

Verona-Juventus 2-2 le pagelle e il tabellino

Verona-Juventus voti tabellino
Verona-Juventus, pazzesco gol di Folorunsho (sportnews)

Nel primo tempo Juventus subito aggressiva in avvio con Yildiz. All’11’, però, cala il gelo sulla panchina bianconera: sugli sviluppi di un angolo, Folorunsho calcia al volo col mancino e spedisce all’incrocio alla spalle dell’incolpevole Szczesny. Gli ospiti provano a rispondere con Rabiot e Cambiaso, murati dalla difesa scaligera. Al 28′ calcio di rigore per i bianconeri a causa di un fallo di mano di Tchatchoua: dal dischetto Vlahovic non sbaglia e ristabilisce la parità.

Nella ripresa il Verona ci prova ancora e colpisce la traversa, bravo Szczesny a deviare in angolo. Sugli sviluppi, Magnani flirta col vantaggio e colpisce il palo. Tuttavia, al 52′ è proprio il portiere polacco a non essere impeccabile sulla conclusione di Noslin: l’olandese trova la rete e lo beffa con un tiro forte e centrale. Nemmeno il tempo di esultare che Rabiot fa 2-2 con un mancino in diagonale sul secondo palo. I bianconeri provano a spingere ma il Verona fa muro con forza e determinazione; nemmeno la girandola dei cambi porta i risultati sperati e Allegri deve fermarsi ancora una volta in questa difficile trasferta. Dopo una seconda frazione particolarmente intensa, il Verona ferma ancora la corsa della Juventus verso il testa a testa contro l’Inter e conquista un punto fondamentale per la salvezza. Questi i voti e il tabellino:

Verona-Juventus 2-2, i voti

VERONA-JUVENTUS 2-2
11′ Folorunsho (V), 28′ Vlahovic (J), 52′ Noslin (V), 55′ Rabiot (J)

VERONA (4-2-3-1): Montipò 6; Tchatchoua 5 (86′ Coppola sv), Magnani 6, Dawidowicz 6, Cabal 5; Duda 6, Dani Silva 6 (86′ Henry sv); Noslin 7 (65′ Swiderski 6), Suslov 6,5, Lazovic 6 (74′ Vinagre 6); Folorunsho 7,5 (74′ Belahyane 6). All. Baroni
JUVENTUS (3-5-2): Szczesny 6,5; Gatti 5,5 (57′ Alex Sandro 6), Rugani 6, Danilo 6; Cambiaso 6 (82′ Weah sv), McKennie 6, Locatelli 6,5, Rabiot 7, Kostic 5,5 (57′ Chiesa 6); Vlahovic 7 (82′ Milik sv), Yildiz 6 (66′ Alcaraz 6). All. Allegri

Sassarese classe ’85, nato il 5 febbraio come illustri calciatori, madre natura ha pensato bene di relegarmi a semplice commentatore del calcio giocato. Iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti ODG della Sardegna dal 2017, sono fiero ed orgoglioso di essere nato e cresciuto in questa terra meravigliosa. Interista dalla nascita, vivo nel ricordo del mito di Ronaldo il Fenomeno e delle imprese titaniche del ‘Triplete’ degli idoli Mourinho, Sneijder e Milito. Innamorato del fantacalcio, dei viaggi e del giornalismo calcistico, Sportnews mi ha dato modo di rivalutare il declino della Serie A con occhi diversi. Allenatore di calcio (UEFA C) e di calcio a 5, svolgo i due lavori che amo con assoluta passione e con tanta voglia di emergere.