Bambini con obesità: la soluzione non è difficile, ecco come fare

Quello dell’obesità sta diventando, sempre di più, un problema attuale e soprattutto insormontabile: ma come possiamo fare?

bambini dal dottore
Obesità infantile (sportnews.eu)

Ebbene sì, sembra proprio che in realtà esiste una soluzione per riuscire a contrastare il sempre più crescente problema dell’obesità nei bambini. Ma che, soprattutto, si tratti di una soluzione alla portata di tutti e molto più semplice di quanto possiamo pensare.

Tutto ciò che bisogna fare, nel caso dell’età infantile, è proporre ben sei mesi di allenamento e di dieta sana da seguire in modo regolare e soprattutto costante. In questo modo, infatti, si potrebbe riuscire a ridurre l’invecchiamento biologico.

Obesità nei bambini, come fare per risolvere

bambini dal dottore
Obesità infantile (sportnews.eu)

Pare, infatti, che i benefici di una dieta corretta e soprattutto di una buona routine di allenamento si possano vedere in modo netto soprattutto nei bambini affetti da obesità e soprattutto a livello cellulare. Pare che bastino solo sei mesi per riuscire, dunque, ad allungare la lunghezza dei telomeri in questi soggetti: ovvero di capsule protettive posizionate all’estremità dei cromosomi.

Si tratta senz’altro di una scoperta senza precedenti e che soprattutto potrebbe cambiare in modo significativo il nostro modo di rapportarci alla problematica dell’obesità, soprattutto in età infantile. Ma cosa significa tutto questo? Continuate a leggere per scoprirlo insieme a noi.

La soluzione per l’obesità nei bambini

Il ruolo dei telomeri gioca infatti un compito a dir poco fondamentale, perchè si occupano di impedire all’elica del DNA di sfibrarsi e dunque di andare incontro a invecchiamento biologico. Questi, di solito, si accorciano con l’età ma la loro riduzione può essere accelerata anche a causa di alcune specifiche condizioni come può essere ad esempio l’obesità.

Proprio per questo motivo, sono stati evidenziati ben tre fattori che favoriscono l’invecchiamento biologico nei bambini: cibi grassi e ricchi di zuccheri, notevole sedentarietà e per finire fin troppo tempo passato davanti allo schermo. Per testare queste ipotesi, dunque, è stato proposto ai bambini un nuovo stile di vita più sano ed equilibrato con un controllo del peso ma senza escludere nessun tipo di cibo, e soprattutto con l’aggiunta fondamentale di esercizio fisico. 

Quello che è emerso da questo test è a dir poco sorprendente: nel corso dei sei mesi proposti, infatti, i bambini interessati da obesità infantile non solo sono riusciti a perdere peso in modo notevole, ma si è osservata anche una crescita evidente della lunghezza dei propri telomeri. Insomma, questa è una chiara e soprattutto netta dimostrazione di come le nostre abitudini possono influenzarci in modo spesso anche drastico nel corso della nostra vita: sia nel quotidiano e in modo più “superficiale” che, come abbiamo visto, a livello cellulare.

Impostazioni privacy