Allenamento al femminile: la ragione scientifica del perché una donna non potrà mai avere i muscoli di un uomo

Perché l’allenamento femminile non è come quello maschile? Esiste una ragione fisiologica per cui la massa muscolare di uomini e donne è diversa.

Ragazza che si allena coi pesi
Ragazza che si allena coi pesi (Sportnews.eu)

Quando si parla di uguaglianza di genere, alcuni pensano erroneamente che si stia affermando che uomini e donne sono uguali in ogni aspetto. In realtà, però, si sta facendo riferimento a un’uguaglianza sociale, così come a quella di diritti, doveri e possibilità che gli esponenti di entrambi i sessi dovrebbero avere nella vita privata o sul posto di lavoro.

Alcune differenze tra uomini e donne, infatti, sono impossibili da negare e dipendono proprio da questioni fisiologiche. Ciò lo si vede ad esempio nell’allenamento al femminile e in quello al maschile, che differiscono sia nella routine che nei risultati. In effetti la massa muscolare si sviluppa in modo diverso negli uomini e nelle donne. E c’è una ragione scientifica per cui ciò accade!

Allenamento al femminile: c’è una ragione scientifica per cui le donne non diventano grosse quanto gli uomini

Sovraccarico muscolare
Allenamento coi pesi (Sportnews.eu)

Nei primi diventa maggiore, più evidente; nelle altre, invece, sviluppare massa è più difficile e si tende principalmente a tonificarsi. A questo punto bisogna fare una premessa: l’allenamento al femminile è solitamente diverso da quello al maschile e si annoverano casi di donne che sviluppano una massa muscolare ragguardevole, che alcuni potrebbero definire “da uomo”.

Per raggiungere obiettivo concorrono diversi fattori: intensità, volumi di lavoro, densità degli allenamenti e nutrizione che hanno lo scopo di “pompare” i muscoli. Generalmente, però, questo “limite” allo sviluppo della massa muscolare nelle donne dipende da una questione ormonale.

Cioè la stessa che entra in gioco nel momento in cui col passare degli anni si va via via perdendo forza fisica: il dosaggio di testosterone nel sangue. Questo ormone tipicamente maschile è prodotto nei testicoli per gli uomini, nelle ovaie per le donne (in quantità minore rispetto all’uomo) e in minima parte nelle ghiandole surrenali.

Testosterone nel sangue: la media in uomini e donne

Esso raggiunge il suo picco tra i 15 e i 25 anni e comporta un aumento di massa muscolare evidente negli adolescenti che poi diventeranno uomini formati. Con numeri alla mano potremmo dire che il dosaggio medio di questo ormone negli uomini si aggira tra i 9 e i 28 nanogrammi per decilitro di sangue, mentre per le donne tra lo 0,3 e 1. In altre parole, una media del 3mila% in meno!

Laureata in moda e appassionata di viaggi e culture dal mondo, mi piace sviscerare le questioni e arrivare dritta al nocciolo