Pressa, attenzione alla posizione dei piedi: ti svelano quale gruppo muscolare stai allenando

Quando si fa allenamento con la pressa per le gambe bisogna prestare attenzione alla posizione dei piedi, che ci svela quali muscoli stiamo usando.

ragazza che si allena con pressa
Attenzione alla posizione dei piedi sulla pressa per gambe (Sportnews.eu)

Quando andiamo in palestra abbiamo a nostra disposizione macchinari e strumenti per l’attività fisica che altrove non troveremmo. Per questa ragione in molti decidono di sottoscrivere un abbonamento, soprattutto coloro che approcciano l’attività fisica avendo in mente obiettivi ben precisi.

In palestra, infatti, non troviamo solo coloro che cercano di mantenersi attivi o vogliono perdere qualche chilo, ma anche i veri e propri amanti del fitness, che effettuano allenamenti specifici per sviluppare le varie aree muscolari del corpo. Un esempio di esercizio specifico per allenare le gambe è la pressa, in inglese noto come leg press, che necessita della tecnica giusta per risultare efficace al massimo.

La posizione dei pesi conta: come allenarsi con la pressa per gambe

ragazza che si allena con pressa
Una ragazza che si allena con la pressa per le gambe (Sportnews.eu)

In palestra, infatti, è buona norma conoscere le tecniche più adatte per compiere determinati esercizi e movimenti: il rischio è altrimenti quello di incorrere in infortuni, oppure di compiere allenamenti poco efficaci perché svolti nel modo sbagliato. Quando ci alleniamo con la pressa, ad esempio, dobbiamo prestare molta attenzione alla posizione in cui mettiamo i piedi.

È proprio da questa che possiamo capire quali muscoli stiamo allenando ed è aggiustandola in base alle nostre esigenze specifiche che possiamo decidere di agire su determinati gruppi muscolari. Di seguito elenchiamo 4 posizioni in cui mettere i piedi sulla pressa e altrettanti gruppi muscolari che entrano in gioco.

4 posizioni per agire su 4 fasci muscolari

Quando i piedi sono larghi si agisce sull’interno coscia, questa posizione è dunque adatta a coloro che vogliono lavorare sull’area più “molle” della gamba. I piedi stretti, al contrario, permettono di agire sull’esterno coscia.

I piedi messi in alto permettono di lavorare sugli hamstring, fasci muscolari posizionati nel retro-coscia, nonché sui glutei. Questa posizione è dunque perfetta per chi vuole ottenere glutei sodi. Infine i piedi messi in basso sulla pressa permettono di allenare i quadricipiti.

Abbina allenamento coi pesi e cardio, non te ne pentirai

Ne consegue che un’alternanza di queste posizioni ci porta a lavorare sugli arti inferiori in modo completo. Tali esercizi si possono ad esempio abbinare a un allenamento cardio. Secondo uno studio effettuato dal dottor Marcus Moberg e pubblicato sulla rivista scientifica Nature, ad esempio, abbinare pesi e allenamento aerobico può migliorare le prestazioni in entrambe le tipologie di allenamento.

In particolare, effettuando una serie di biopsie sul tessuto muscolare dei soggetti gli scienziati hanno constatato la presenza di marcatori di miglioramento sia dell’attività cardiovascolare che della forza muscolare.

Laureata in moda e appassionata di viaggi e culture dal mondo, mi piace sviscerare le questioni e arrivare dritta al nocciolo