Vuoi glutei super esplosivi? Prova subito questo facile esercizio: i risultati ti stupiranno

Chi fa allenamento spesso punta a ottenere glutei super esplosivi, con questo esercizio consigliato dagli esperti il risultato è assicurato.

affondo con appoggio esercizio tonificare glutei
Ragazza in palestra (Sportnews.eu)

Quando si sceglie di fare attività fisica le motivazioni possono essere numerose: in molti decidono di dedicare parte del proprio tempo alla palestra per motivi di salute. Non è un segreto, infatti, che l’esercizio possa giovare enormemente al nostro organismo. È stato ampiamente dimostrato che una vita attiva coadiuva il giusto funzionamento del sistema cardiovascolare, previene il rischio di contrarre malattie quali il diabete di tipo 2.

Inoltre aiuta a mantenere stabili i livelli di glicemia e colesterolo nel sangue, nonché quelli ormonali; migliora la salute mentale e aiuta a regolarizzare il ritmo sonno-veglia. Questi sono solo alcuni dei benefici che si traggono dall’attività fisica, che risulta fondamentale anche per chi vuole perdere peso o ottenere un aspetto più tonico e forte.

“Glutei esplosivi” grazie all’allenamento a corpo libero

affondo con appoggio esercizio tonificare glutei
Ragazza che esegue un affondo (Sportnews.eu)

In effetti il fattore estetico gioca un ruolo fondamentale nella scelta dell’attività fisica da svolgere. Alcuni, ad esempio, puntano alla pancia piatta e si dedicano quindi agli addominali, altri ad avere “glutei esplosivi“, o meglio, scultorei. Esistono dunque esercizi specifici che ci aiutino a lavorare sulla muscolatura, coadiuvando la perdita di massa grassa in favore di quella muscolare.

A tal proposito è però bene fornire una precisazione: non è fisiologicamente possibile perdere massa grassa solo in una zona specifica, essa andrà a diminuire in maniera diffusa con l’esercizio fisico o con un regime alimentare a basso contenuto calorico.

Negli ultimi anni, insomma, le applicazioni di fitness hanno trovato ampia diffusione. Alcune di queste suggeriscono esercizi da effettuare comodamente a casa, come nel caso del programma sofà, che prevede addirittura il ricorso all’aiuto del proprio divano! In altri casi, invece, si sceglie di optare per allenamenti a corpo libero più tradizionali, con esercizi in grado di coinvolgere più funzioni motorie.

Affondo, con appoggio o senza?

Un esempio è l’affondo, un esercizio multi-articolare che coinvolge quadricipite, grande gluteo, bicipite femorale e adduttore. E che inoltre aiuta a sviluppare anche equilibrio e coordinazione: nella sua versione con appoggio sul bosu (la piattaforma instabile), ad esempio, allena anche i muscoli stabilizzatori delle caviglie e della schiena.

Per eseguire un affondo nel modo corretto portiamo le braccia in fuori davanti al petto o sui fianchi, teniamo la schiena dritta e poniamo attenzione alla respirazione: scendendo si espira, salendo si inspira. A questo punto si fa un lungo passo in avanti, ponendo il peso sul piede anteriore. La gamba posteriore si tende e il piede sfiora il pavimento, senza mai finirvi piatto. L’ideale è ripetere gli affondi in serie da 12 per gamba, alternando l’una e l’altra durante gli esercizi.

Laureata in moda e appassionata di viaggi e culture dal mondo, mi piace sviscerare le questioni e arrivare dritta al nocciolo