Altre due sconfitte per i top 10: Finals a grande rischio

In attesa del Master 1000 di Parigi-Bercy sono in corso i tornei 500 e 250 utili per i punti nel ranking in ottica qualificazione a Torino

Ruud e Rune ko Finals distanti
Tennis – SportNews.eu

Manca sempre meno ad uno degli appuntamenti più attesi da tutti gli appassionati di tennis: le Finals. L’ultimo torneo della stagione, riservato ai migliori otto giocatori al mondo, si disputeranno a Torino a metà novembre e ancora non si conoscono tutti i partecipanti. Ad ora sono solamente quattro i giocatori che hanno ottenuto il pass: Novak Djokovic, Carlos Alcaraz, Daniil Medvedev e Jannik Sinner. Per i restanti quattro posti c’è grande bagarre, con diversi tennisti ancora in lizza. Tutto dipenderà dai prossimi tornei: non solo il Master 1000 di Parigi Bercy, ma anche i punti conquistati negli Atp 500 e 250 di preparazione potrebbero risultare decisivi.

Ruud e Rune ancora ko: le Finals si allontanano

Ruud e Rune ko Finals distanti
Casper Ruud (Foto Instagram) – SportNews.eu

Per questo anche i giocatori di primissima fascia sono impegnati in questa settimana in tornei cosiddetti minori, fondamentali per aumentare i propri punti nella Race. Tre gli appuntamenti in corso: l’Atp 500 di Tokyo e i due 250 di Anversa e Stoccolma. Settimana prossima, invece, toccherà al 500 di Basilea. Dopo una stagione logorante, però, in molti non sono in ottime condizioni e stanno incappando in scivoloni inattesi che potrebbero precludere il loro obiettivo. Due di questi sono sicuramente due giocatori rimasti costantemente in top 10 durante questo 2023. Il primo è Casper Ruud: il norvegese dopo la finale raggiunta al Roland Garros dove è stato sconfitto da Novak Djokovic per 3-0, ha avuto un crollo verticale nei risultati, scivolando indietro nel ranking e nella Race. La tendenza non è stata invertita anche a Tokyo dove è uscito agli ottavi di finale contro l’americano Giron. Ora per lui strappare un pass per Torino serve un miracolo: è in ritardo di 300 punti su Rune, ottavo, e 150 su Fritz, nono. Ma deve anche guardarsi le spalle da giocatori più in forma di lui.

Rune, continuano i problemi: tallonato nella Race

Momento difficile anche per Holger Rune. Il danese terribile, dopo una buona prima parte di 2023, è incappato in diverse sconfitte inattese anche a causa di alcuni problemi fisici. Il classe 2003 è uscito anche al primo match disputato a Stoccolma, perdendo 2-0 contro il serbo Kecmanovic. Ad ora sarebbe ancora qualificato per le Finals, ma Fritz è distante solamente 100 punti e soprattutto, ad ora, il danese non sembra essere molto competitivo.

Impostazioni privacy