Cosa serve all’Italia per volare a Euro 2024: tutte le combinazioni

Gli azzurri sono usciti sconfitti in rimonta da Wembley: l’Inghilterra di Bellingham, Rashford e Kane si è dimostrata decisamente superiore

Spalletti Italia si qualifica se combinazioni
Luciano Spalletti (Foto da Instagram)- sportnews.eu

Troppa differenza. Questo il commento lapidario per riassumere quello che si è visto ieri sera in campo a Wembley tra Inghilterra e Italia. Gli azzurri di Luciano Spalletti hanno ceduto 3-1 contro Bellingham e compagni che, andati sotto per il gol di Scamacca in avvio, hanno poi ribaltato il risultato. Già con entrambi gli organici al completo i gradini di differenza tra le due nazionali sarebbero almeno due, con gli inglesi che hanno un potenziale enorme sia a centrocampo che in attacco, ma ad allargare il divario sicuramente hanno pesato anche le tante assenze nelle fila italiane.

Italia, cosa serve per qualificarsi: con l’Ucraina sarà uno spareggio

Italia si qualifica se combinazioni
Italia (Instagram) – SportNews.eu

La prestazione degli azzurri è stata comunque positiva, specialmente nel primo tempo, dove con un po’ più di fortuna avrebbero potuto anche terminare in vantaggio i primi 45 minuti. Poi la differenza è aumentata nella ripresa, con gli inglesi che hanno sfruttato al meglio due ripartenze prima con Bellingham che ha servito Rashford e poi con l’azione personale di Kane. La contemporanea vittoria, prevedibile, dell’Ucraina contro Malta porta Mudryk e compagni a +3 sugli azzurri ma con una partita in più. Per questo il destino dell’Italia è nelle sue stesse mani: la qualificazione ad Euro 2024 è alla portata e tutto dipenderà dalle prossime due partite di novembre contro la Macedonia del Nord e appunto Ucraina.

Italia: con quattro punti la qualificazione è matematica

La squadra di Spalletti sarà impegnata prima contro la Macedonia del Nord e poi nel vero e proprio spareggio con l’Ucraina. In caso di vittoria nella rivincita dello spareggio mondiale, basterà un punto nell’ultima trasferta per staccare il pass, visto il vantaggio negli scontri diretti. Se invece, come a Palermo, l’Italia non riuscirà a battere la squadra di Elmas, sarà obbligata a vincere contro l’Ucraina. Nel caso in cui questo non si verificasse per gli azzurri ci sarebbe un ulteriore salvagente: in ogni girone  le otto migliori terze saranno impegnate negli spareggi di marzo, insieme alle due formazioni meglio piazzate nell’ultima edizione di Nations League. Per questo motivo l’Italia, anche in caso di posizionamento fuori dai primi tre posti del girone, potrebbe disputare gli spareggi, essendo semifinalista di Nations League, avendo dunque un’altra chance per centrare la qualificazione. Ma, visti i precedenti, sarebbe meglio evitare…

Impostazioni privacy