Glutei esplosivi, quale esercizio devi assolutamente provare: risultati stupefacenti

Come avere glutei tonici ed esplosivi? L’esercizio che vi presentiamo oggi è la risposta calzante a tale quesito. Scopriamo insieme come si effettua.

come fare squat
L’esercizio in questione (foto da Canva) – Sportnews.eu

Settembre è quel momento dell’anno dove tutti torniamo alla classica routine dopo qualche tempo di svago e divertimento. Lavoro, studio, impegni familiari e via dicendo si impadroniscono di nuovo della nostra vita. Un altro fattore che riemerge con l’arrivo dell’autunno è sicuramente l’attività fisica, molto spesso tralasciata durante i mesi estivi. C’è chi ha uno sport prediletto e si reca presso strutture mirate per praticarlo; c’è invece chi preferisce andare in palestra; infine c’è chi non ha voglia di uscire dopo una giornata travagliata e sceglie di allenarsi in casa. Nel paragrafo successivo, vi mostreremo un esercizio mirato per sviluppare i muscoli dei glutei, andando così a rendere più tonica quella zona del corpo.

Il migliore esercizio per allenare i glutei

come fare squat
Lo squat (foto da Canva) – Sportnews.eu

Che tu sia un uomo, una donna, un individuo giovane o anziano, non fa differenza. Questo tipo di esercizio va bene per qualsiasi persona! Di cosa parliamo? Dello squat. Eseguirlo a corpo libero direttamente in casa, vi garantirà di passare al livello successivo nel corso del tempo andando ad effettuarlo poi con un bilanciere. Nello specifico, lo squat a corpo libero si effettua in questa maniera:

  1. Posiziona i piedi ad una distanza poco più ampia rispetto a quella delle spalle.
  2. Le punte dei piedi vanno posizionate leggermente all’infuori.
  3. Inizia a scendere con il corpo in modo che i glutei arrivino all’altezza delle ginocchia.
  4. Ricorda di non curvare la schiena. Essa deve rimanere il più dritta possibile.
  5. In fase di discesa, contrai l’addome, lavorando così anche sugli addominali.
  6. Le ginocchia devono effettuare un movimento (anche se di poca entità) verso l’esterno.

Ultimi due consigli per eseguire al meglio l’esercizio: ricorda sempre di poggiare il peso sulla totalità del piede, senza affondare troppo né sul tallone, né sulla punta. Infine, non divaricare mai le gambe né troppo, né troppo poco, altrimenti si rischia il completo fallimento del movimento. Quanti farne? Per iniziare 3 serie da 20 vanno più che bene. Mano a mano che diventerete più esperti o esperte, aumentate durata e quantità dell’esercizio.

I benefici dello squat

benefici attività fisica
Benefici per la salute (foto da Canva) – Sportnews.eu

I benefici forniti da questo tipo di esercizio sono molteplici. Innanzitutto, si va potenziare la fascia muscolare del gluteo e quella degli arti inferiori. In secondo luogo poi si migliora la propria postura, andando a raddrizzare la colonna vertebrale. Inoltre, come riporta il sito Humanitas, con gli squat è possibile prevenire l’osteoporosi. Ancora, gli squat favoriscono la prevenzione degli infortuni e migliora sia la coordinazione che l’equilibrio. Infine, essi prevengono e riducono l’insorgenza di alcune patologie cardiovascolari poiché si lavora sulla resistenza fisica e sull’intensità d’allenamento.

Impostazioni privacy