Formula 1, allarme in casa Ferrari: il pensiero di Vasseur spaventa i tifosi

Dopo il lampo di Monza la Ferrari torna a preoccupare, Vasseur non promette nulla di buono

Formula 1, allarme in casa Ferrari
Vasseur (Foto Instagram)

In questa stagione la Ferrari è sempre restata un grosso punto interrogativo, la macchina lasciata da Mattia Binotto ha evidenziato grossi problemi, quasi inaspettati dopo il secondo posto in classifica dello scorso anno. Dopo il passaggio di consegne, quindi, Frederic Vasseur ha avuto molto su cui lavorare ma i primi risultati sembrano arrivare all’orizzonte ed emblematico è stato il passaggio italiano sulla pista di Monza in cui le due Ferrari sono arrivate avanti alle due frecce d’argento. Continuando di questo passo la lotta per il secondo posto in classifica costruttori potrebbe essere ancora aperto, ma il francese ha già frenato gli entusiasmi.

Troppo su cui lavorare, la macchina del 2024 potrebbe non aver risolto tutti i problemi attuali

Frederic Vasseur
Frederic Vasseur (Foto instagram

Per raggiungere i livelli della Red Bull è chiaro che una sola stagione potesse non bastare, ma la speranza di tutti i tifosi delle rosse era, almeno, quella di poter vedere una macchina competitiva e al netto dei grossi problemi evidenziati in questo mondiale. La situazione, tuttavia, è ben più complessa di così e nemmeno gli ultimi 3 mesi di mondiale potrebbero bastare per cambiare le cose.

Per migliorare sono due i passi fondamentali da compiere, il primo è capire le proprie debolezze ed il secondo è correggerle. Oggi tutto ciò che abbiamo è un quadro più chiaro dei nostri punti deboli, risolverli entro la fine dell’anno potrebbe però non essere facile con questo calendario”. Parole che non fanno bene alla tifoseria, che in verità sperava proprio nel contrario, ovvero in un’accelerazione nel finale di stagione in grado di cambiare le carte in tavola.

Adesso non resta che capire se il francese stesse solo mettendo le mani avanti, oppure se c’è davvero di che preoccuparsi. Ad ogni modo la Ferrari ha dimostrato di essere in crescita e adesso non resta che vedere cosa accadrà sul circuito di Singapore, prossimo ostacolo delle rosse che, se superato, potrebbe riaprire la lotta con la Mercedes per una clamorosa conquista del secondo posto in classifica costruttori.

Pubblicista da sempre amante dello sport, soprattutto delle sfaccettature meno evidenti che spesso vengono difficilmente trasmesse al grande pubblico. Il mio obiettivo è quello di trasferire la mia passione per lo sport agli altri, soprattutto accendendo un faro sui retroscena apparentemente insignificanti ma che, come spesso accade, regolano questo mondo particolare.