Pancia piatta, come conquistarla in tempi record: trucchetto straordinario, ti cambia la vita

Anche da casa è possibile ottenere risultati fantastici, dovrete solo fare attenzione a non commettere questo errore

Pancia piatta
Pancia piatta (Pixabay)

Dopo un’estate in cui l’attenzione alla forma fisica può essere venuta meno, ritornare in palestra può essere difficile, soprattutto a livello mentale e, soprattutto, finché il caldo continua a inondare la nostra penisola. Riprendere a piccoli passi la nostra routine di allenamento è comunque fondamentale e, anche per quel che riguarda i nostri addominali, esistono esercizi in grado di portare a risultati incredibili se affrontati nella maniera corretta.

Occhio a postura e respirazione, nell’allenamento degli addominali è tutto!

Addominali scolpiti esercizi
Crunch (Foto Pixabay)

Sono tanti gli esercizi che possiamo trovare sul web per rafforzare la nostra parete addominale e, in questi casi, non serve quasi mai l’utilizzo di apparecchiature specifiche. Allenare gli addominali a casa, infatti, può essere efficace come farlo in palestra, purché si faccia attenzione massima ad alcune prassi di estrema importanza.

Postura e respirazione sono tutto quando si parla di allenamento degli addominali, che stiate affrontando una serie di Crunch o una sessione di Plank non vi è differenza, quel che dovrete fare è ascoltare il vostro corpo e soprattutto i vostri addominali. Involontariamente, infatti, tendiamo a evitare la fatica e nel farlo, molto spesso, assumiamo posizioni sbagliate durante i nostri allenamenti.

Mantenere la postura corretta, invece, farà sì di massimizzare i risultati sul muscolo allenato, così come sortirà lo stesso effetto anche una respirazione adeguata. Ricordiamoci di inspirare con il naso durante la fase di rilassamento e di espirare, buttando fuori tutta l’aria, nel momento di massimo sforzo. Focalizzando l’attenzione su questi aspetti i risultati verranno moltiplicati e, sentendo i vostri addominali “cantare”, potrete avere la conferma che state lavorando nel modo giusto.

Pubblicista da sempre amante dello sport, soprattutto delle sfaccettature meno evidenti che spesso vengono difficilmente trasmesse al grande pubblico. Il mio obiettivo è quello di trasferire la mia passione per lo sport agli altri, soprattutto accendendo un faro sui retroscena apparentemente insignificanti ma che, come spesso accade, regolano questo mondo particolare.