“Salterà tre partite” Lionel Messi, confessione terribile dell’allenatore: caos in MLS

“Salterà tre partite” Lionel Messi, confessione terribile dell’allenatore: Martino annuncia la sua assenza, tifosi preoccupati. 

Dopo la nota di colore in cui si è resa protagonista la moglie Antonela, Lionel Messi torna a far parlare di sé per un annuncio dato dal tecnico Martino in queste ultimissime ore.

Messi Miami esultanza gol
Messi Miami esultanza gol (Instagram)

L’ex tecnico dell’Argentina, ora alla guida dell’Inter Miami, ha rivelato ai media che Messi non sarà disponibile per le prossime 3 partite a causa della convocazione in nazionale: il capitano dell’Albiceleste è impegnato con Scaloni e non potrà essere d’aiuto per i prossimi impegni. “Leo salterà almeno tre partite – ha detto -. Sarà in Nazionale, proveremo a vincere senza di lui” le parole di Martino.

Messi sarà in campo per le sfide contro Ecuador e Bolivia, gare che serviranno all’Argentina per qualificarsi alla prossima Coppa del Mondo del 2026 che si disputerà in USA-Canada-Messico. L’Inter, invece, giocherà contro Los Angeles, Kansas City e Atlanta United.

“Salterà tre partite” Lionel Messi, l’annuncio di Martino

La sua assenza certamente peserà nell’economica della squadra, visto che con il suo avvento ha regalato momenti emozionanti e ha donato un’entusiasmo contagioso. Lionel è osannato dai tifosi e i 20mila seggiolini dello stadio sono sempre pieni per vedere le sue prodezze.

Trascinatore vero, con la sua classe e le sue giocate ha permesso di vincere la Leagues Cup superando in finale il Nashville ai rigori per 10-9, una gara molto dura e molto combattuta che senza Messi non sarebbe stata ripresa dai suoi compagni. Il suo arrivo ha dato una scossa incredibile e ha permesso al club di guadagnare tanti soldi, non solo per quanto riguarda l’incasso dello stadio ma anche per quanto riguarda il merchandising.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Leo Messi (@leomessi)

Dunque, la sua assenza peserà parecchio ma Martino è convinto che le cose possano andare al meglio in ogni caso: il 36enne tornerà comunque in tempi brevi, giusto in tempo per provare a trascinare i suoi verso una posizione di classifica più importante rispetto a quella attuale (14° posto).