Roland Garros, chi è il favorito? Cosa dicono le quote

In corso le qualificazioni per il secondo slam della stagione che inizierà ufficialmente lunedì 29 maggio e che vedrà assente Rafael Nadal

Tennis Roland Garros quote scommesse
(Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Mancano solamente cinque giorni all’inizio del Roland Garros. Il secondo slam della stagione è pronto ad alzare il sipario il prossimo 29 maggio. Grandissima attesa per un torneo più equilibrato che mai vista, purtroppo, l’assenza di Rafael Nadal. Il maiorchino ha infatti conquistato il titolo a Parigi 14 volte nelle ultime 18 edizioni: solamente Djokovic (due volte), Federer e Wawrinka hanno spezzato l’egemonia. Quest’anno, però, il vincitore sarà diverso: lo spagnolo è out per una lesione all’ileopsoas rimediata all’Australian Open.

Da Alcaraz e Djokovic a Rune e Sinner: cosa dicono le quote dei vincitori?

Novak Djokovic quote Roland Garros
Novak Djokovic (screen Instagram)

L’edizione 2023, proprio per questo motivo, è da considerarsi la più aperta degli ultimi anni, con tanti giocatori che possono alzare al cielo del Philippe Chatrier il trofeo. Dopo gli Internazionali le prime posizioni del ranking hanno subito degli stravolgimenti: Carlos Alcaraz è diventato il nuovo numero 1, mentre Novak Djokovic è stato superato anche dal nuovo re di Roma Daniil Medvedev. Il serbo è quindi terzo e rischierà di avere un sorteggio più complicato del previsto. Questa grande incertezza sul dominatore di Parigi si può intravedere anche dalle quote dei bookmakers.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Clamorosa stangata per il tennista: il motivo è assurdo

Secondo le agenzie di betting il favorito è Carlos Alcaraz. Lo spagnolo ha perso inaspettatamente a Roma contro il numero 135 al mondo Marozsan, ma precedentemente aveva vinto i tornei di Barcellona e Madrid. La sua quota di vincitore oscilla tra 2,20 e 2,25. A seguire, ovviamente, c’è Djokovic. Per il serbo è ancora vivo il sogno Grande Slam e probabilmente la terra parigina è lo scoglio più alto da superare. Una sua vittoria è quotata a 3. E poi? Dietro, molto più staccati, tanti outsider. Il terzo in graduatoria è Holger Rune: il classe 2003 è bancato a 8. Dietro il danese c’è Stefanos Tsitsipas, a 10, mentre Medvedev, nonostante la vittoria di Roma, è in lavagna a 11. Il nostro Jannik Sinner, dopo il brutto torneo disputato al Foro Italico, è il sesto favorito a quota 15, seguito poi dal finalista dello scorso anno, il norvegese Casper Ruud, a 17.

Impostazioni privacy