Champions League, svolta epocale: l’ammissione di Ceferin

L’Euroderby da una parte e le due migliori squadre del mondo dall’altra: le semifinali di Champions sono da cardiopalma, ma ci sono novità all’orizzonte

Finale Champions League Stati Uniti
Aleksander ceferin (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

L’Euroderby da una parte e le due migliori squadre del mondo dall’altra: le semifinali di Champions sono da cardiopalma, con i due doppi confronti pronti a far incollare centinaia di milioni di appassionati in tutto il mondo. Di certo il fascino che può riservare la rivincita a distanza di vent’anni tra Inter e Milan monopolizzerà l’attenzione dei media italiani. Saranno giorni in cui la tensione si taglierà con il coltello.

Ceferin apre ad una novità clamorosa: l’Uefa apre alla possibilità

Finale Champions Stati Uniti
presidente Uefa Alexander Ceferin (Ansa)

Una soltanto, però, potrà volare ad Istanbul per la finale. Il Milan non raggiunge il traguardo da 16 anni, anno dell’ultimo trionfo europeo contro il Liverpool, mentre i nerazzurri attendono da 13 anni di replicare la storica notte di Madrid. La volontà dell’Uefa però è quella di allargare sempre di più l’interesse globale della competizione per club più importante al mondo, espandendosi verso nuovi orizzonti. E proprio per questo nella mente di Alexander Ceferin sta iniziando a balenare una clamorosa novità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milan, Leao ha scelto: ecco la decisione sul futuro

C’è infatti un’apertura sulla possibilità di cambiare radicalmente la sede della finale di Champions League, decidendo di disputarla negli Stati Uniti. Questa eventualità è stata confermata dallo stesso presidente dell’Uefa: “La Champions League a Los Angeles, New York o forse Atlanta? È possibile. Abbiamo iniziato a parlarne ma poi è arrivata la Coppa del Mondo. Vedremo, possibile è possibile“.

In ogni caso non avverrà prima del 2026, siccome per i prossimi due anni sono già state assegnate le sedi: a Londra nel 2024 e a Monaco di Baviera nel 2025.

Impostazioni privacy