Sporting-Juventus, probabili formazioni: la scelta su Di Maria e Chiesa

I bianconeri, a Lisbona, devono difendere il gol dell’andata di Gatti: Allegri ha tutti a disposizione ad eccezione di Moise Kean

Max Allegri Sporting
Max Allegri (screen Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Obiettivo semifinale. La Juventus va a caccia di entrare nelle migliori quattro di Europa League questa sera a Lisbona contro lo Sporting. La squadra di Massimiliano Allegri parte con il vantaggio dell’andata di 1-0 grazie al gol di Gatti, salvato nel finale da due prodigiosi interventi di Mattia Perin. Non un impegno facile per i bianconeri: i portoghesi hanno dimostrato di essere una squadra molto pericolosa, con grande qualità dalla metà campo in su. Non sarà quindi facile per Vlahovic e compagni, che dovranno cercare di segnare per diminuire i rischi.

Sporting-Juventus: Allegri intenzionato a non schierare il tridente

Di Maria Juventus
Di Maria Juventus (screen Instagram)

Fortunatamente l’infermeria della Juventus, cosa più unica che rara in questa stagione, si è praticamente svuotata. Soltanto Moise Kean è fermo ai box e non rientrerà prima della fine del mese. Gli altri sono tutti arruolabili da Bonucci a Pogba, passando per Alex Sandro, l’ultimo in ordine di tempo ad avere problemi fisici. E’ totalmente recuperato anche Szczesny che proprio nel match di andata aveva accusato un lieve malore: Perin lo ha sostituito egregiamente sia in Europa che a Sassuolo. Allegri quindi ha quindi ampia scelta anche se sembra intenzionato ad accantonare, almeno in partenza, l’idea del tridente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter, tegola pesantissima: stagione finita per un big

L’allenatore toscano opterebbe quindi per il 3-5-2 con Szczesny in porta, linea a tre tutta brasiliana formata da Danilo, Bremer e Alex Sandro. A centrocampo sugli esterni agiranno Cuadrado e Kostic, mentre in mezzo torna in regia Locatelli con Rabiot e Fagioli (rincuorato dopo l’errore con il Sassuolo) mezzali. Davanti Di Maria sarà di sostegno a Vlahovic. Esclusione quindi per Federico Chiesa che sarà pronto ad entrare così come Milik e Pogba che per la terza volta consecutiva sarà a disposizione.

Impostazioni privacy