Perdere peso con la camminata, quanti passi fare in base all’età: risultati strepitosi

Può una passeggiata portare via i chili di troppo? La risposta è si, ecco quanti passi ti servono in base alla tua età!

perdere peso con la camminata
Camminare (Foto di Fotorech per pixabay)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Il cammino verso la forma fisica ideale può essere tortuoso e pieno di ostacoli, tuttavia, a volte, la soluzione più efficace si cela dietro gesti semplici e quotidiani, come quello di lasciarsi andare ad una semplice passeggiata. Avete capito bene, camminare può essere la chiave del successo per raggiungere i vostri obiettivi di dimagrimento, ma quanti passi dovremmo compiere per conquistare il traguardo del benessere? C’è un sistema per farne di meno del necessario e varia in base alla tua età.

10.000 passi al giorno? Il segreto per perdere peso è solo mantenere i 6 km/h!

camminare per dimagrire
Camminare (Foto Instagram)

Camminare è un’attività fisica estremamente accessibile e alla portata di tutti, eppure spesso sottovalutata. Questa pratica è in grado di offrire numerosi benefici per la salute, tra cui anche il controllo del peso corporeo. Con una semplice passeggiata, infatti, si possono bruciare molte calorie e attivare il metabolismo, senza affaticare eccessivamente il nostro organismo.

Il numero di passi giornalieri necessari per ottenere risultati concreti varia a seconda dell’età, ma anche dello stile di vita e degli obiettivi personali. Non esiste una formula magica che garantisca il dimagrimento, ma esiste un metodo di camminata più valido degli altri e si chiama Fitwalking

Per i giovani adulti, dai 18 ai 35 anni, la propensione naturale all’attività fisica e un metabolismo più reattivo potrebbero richiedere un impegno di circa 12.000-15.000 passi al giorno. Ciò consente di mantenere un buon equilibrio tra il consumo di calorie e la spesa energetica. Per chi si trova nella fascia di età compresa tra i 35 e i 50 anni, l’obiettivo potrebbe ridursi a 10.000-12.000 passi giornalieri.

Per chi avesse superato la soglia dei 50 anni, invece, è consigliabile puntare a un minimo di 8.000-10.000 passi al giorno. A questa età, l’importante è mantenere uno stile di vita attivo e adattare il movimento alle proprie capacità fisiche.

Queste sono le linee guida da sempre divulgate, ma attenzione, se si vuole massimizzare i risultati senza fossilizzarsi sul numero di passi il segreto è un altro. Mantenere una velocità di camminata costante, di circa 6 km/h, sembra essere ben più produttivo, utilizzando questo metodo basteranno dai 40 ai 50 minuti al giorno di camminata per ottenere risultati concreti dal punti di vista del dimagrimento.

Camminare tutti i giorni e portare avanti una dieta equilibrata, può davvero fare la differenza, permettendoci di raggiungere i nostri obiettivi e vivere pienamente ogni fase della nostra vita in piena salute, prevenendo gli acciacchi dell’età e molte delle conseguenze di una vita sedentaria. Non resta quindi che provare, basterà meno di un ora al giorno per tornare ad essere in forma in men che non si dica!

Impostazioni privacy