“Atteggiamenti non accettabili”, la Juventus strigliata dallo sponsor

Non è stata una settimana serena per la Juventus che ha prima dovuto affrontare il caos del postpartita contro l’Inter e poi la sconfitta con la Lazio

Juventus richiamo Allianz
Massimiliano Allegri (Luca Zennaro – Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Si sarebbe sicuramente augurato una Pasqua decisamente più serena Massimiliano Allegri. La sua Juventus ha prima dilapidato il vantaggio contro l’Inter nella semifinale di Coppa Italia facendosi raggiungere nel recupero dal rigore di Lukaku e poi è addirittura uscita sconfitta dallo scontro diretto per l’accesso alla prossima Champions contro la Lazio dell’ex Maurizio Sarri. Ora serve un pronto riscatto in Europa League: giovedì ci sarà l’andata dei quarti di finale contro lo Sporting a Torino.

Allianz redarguisce la Juventus: “Atteggiamenti non accettabili”

Cuadrado-Handanovic spinta
Cuadrado-Handanovic spinta (screen Youtube)

A peggiorare le cose c’è anche un clima di tensione che si avverte nell’aria. Lunedì c’è stato un duro faccia a faccia tra Allegri e Paredes, con l’argentino che ha lasciato la Continassa non partecipando al pranzo di Pasquetta con i suoi compagni, anticipato dal bruttissimo episodio del finale di partita contro l’Inter che ha visto coinvolto Cuadrado e parte del tifo bianconero che ha lanciato cori razzisti contro Lukaku. Non una bella immagine per il club a livello mondiale e infatti oltre alle critiche dei media, è arrivato anche un richiamo da parte dello sponsor che dà il nome allo Stadium, l’Allianz.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milan, la semifinale vale oro: quanto guadagnerebbe, cifre mostruose

La compagnia assicurativa ha un accordo di sponsorizzazione con il club bianconero da 73 milioni per il periodo dal 2017 al 2023, prolungato nel 2020 fino al 2030 per ulteriori 103 milioni e il proprio nome è decisamente associabile alla Vecchia Signora. Per questo certi ultimi comportamenti non sono stati presi bene dall’azienda: “Manderò una lettera ai vertici del club perché non ritengo assolutamente accettabile che giocatori che portano il nostro marchio sulla maglia tengano atteggiamenti del tutto censurabili e su cui non ammettiamo alcuna scusa legata all’agonismo sportivo”, ha annunciato l’amministratore delegato e Ceo di Allianz Italia, Giacomo Campora.

Impostazioni privacy