Milan, il giocatore sbotta: “Stanco di non giocare”

La pausa per le nazionali può essere d’aiuto ai club per cercare di recuperare gli infortunati e migliorare la forma dei giocatori

allenatore milan pioli kjaer
Stefano Pioli, allenatore del Milan (foto da Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Ultima sosta per i campionati europei. La pausa per le nazionali arriva in un momento propizio: per molte squadre quest’anno gli impegni sono stati molto ravvicinati a causa di un calendario modificato per il Mondiale in Qatar e di conseguenza ora una settimana di stop può essere presa meglio che altre volte. La sosta per le nazionali, infatti, è vista quasi come un fastidio per i club, ma questa può essere un’eccezione.

Kjaer sbotta dal ritiro della Danimarca: “Voglio giocare di più”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Simon Kjær (@simonkjaer.official)

Questo infatti può essere un momento per le squadre di recuperare i giocatori infortunati e cercare di migliorare la condizione di alcuni interpreti che potranno risultare fondamentali per la parte cruciale della stagione, specialmente vedendo il cammino europeo che ancora molti club italiani dovranno proseguire. Se ci sono società che stanno vivendo un periodo di forma straordinario (Napoli) o buono (Juventus e Lazio), c’è chi però è in un momento di flessione. Una di queste è sicuramente il Milan di Stefano Pioli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, ecco gli obiettivi per l’estate: sono ben 11!

I rossoneri arrivano da un solo punto conquistato nelle ultime tre partite e ora la qualificazione alla prossima Champions League è a rischio. E il clima, anche nello spogliatoio, è molto diverso rispetto ad un anno fa. A sbottare, infatti, è stato uno dei leader dello spogliatoio, ossia Simon Kjaer che ha parlato dal ritiro della Danimarca: “Mi sono allenato continuamente per due mesi e non lo facevo da otto anni. A livello fisico sono al top. La partita del Tottenham è stata forse la mia miglior gara dopo l’infortunio. Non ho più giocato da allora e ovviamente sono deluso. Ho ancora la stessa fame ed energia per giocare, sono stanco di non giocare“.

Impostazioni privacy