Champions League, sorteggio truccato: ultim’ora spiazzante, cosa succede

Impazza la polemica sugli ultimi sorteggi di Champions League, l’Italia esulta ma l’Inghilterra è furiosa, teoria assurda!

Champions League
Champions League (foto instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Gli ultimi sorteggi della Champions League tutto sommato fanno sorridere l’Italia, difficilmente, infatti, sarebbe potuta andare meglio di così. Metà tabellone vedrà infatti tutte e tre le italiane contro solo il Benefica, sfida diretta tra Napoli e Milan mentre i portoghesi se la vedranno con l’Inter di Simone Inzaghi, questo significa avere un’altissima probabilità di vedere una squadra italiana andare in finale di Champions in questa stagione, a differenza dell‘Inghilterra che non può sorridere allo stesso modo di quanto stabilito dalla sorte.

“Real Madrid-Chelsea per 3 anni di fila? È impossibile!” Indignazione social dei tifosi inglesi

Sorteggio Champions
Sorteggio Championsn (Foto Instagram)

Come abbiamo già anticipato l’altra faccia del tabellone di Champions League è ben più complicata, soprattutto per Chelsea e Manchester City che dovranno vedersela rispettivamente con Real Madrid e Bayern Monaco. Una questione che ha indignato e non poco i tifosi inglesi, in particolare quelli dei Blues che hanno trovato troppo strano l’aver pescato ancora una volta la squadra di Ancelotti.

In molti sui social inglesi si sono lasciati andare ad ogni tipo di commento, “Hanno spianato la strada al Napoli per la finale“, oppure “sorteggio truccato“, non è possibile trovare Real e City nella stessa meta del tabellone! . Una rabbia concepibile ma comunque praticamente senza senso, visto che il regolamento come sempre è stato rispettato e purtroppo contro la sorte avversa poco si può fare.

Adesso stara alle italiane far capire di che pasta sono fatte, con l’unico lato negativo, se vogliamo, che è quello che, nonostante le 3 squadre arrivate ai quarti, il sorteggio ha precluso la possibilità di una finale tutta italiana. Poco male comunque, dopo i tanti anni di buio in questo 2023 c’è poco da lamentarsi, visto anche i cammini delle altre italiane in Europa, tutte ancora dentro fatta eccezione per la Lazio.

Impostazioni privacy