Milan, altra panchina per Leao: il motivo dell’esclusione

Altra sconfitta nel derby per il Milan che ora sale a tre ko consecutivi in campionato e scivola a -5 dai cugini secondi in classifica

Milan Leao critiche
Rafael Leao (Instagram – iamrafaeleao93)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Prosegue il periodo nero per il Milan che perde, dopo quello in Supercoppa Italiana, anche il derby in campionato per 1-0 e scivola a -5 dall’Inter seconda in classifica. I rossoneri sembrano non riuscire a invertire la rotta e provare a uscire da un periodo nero che ormai dura da un mese: tre sono le sconfitte consecutive in campionato, alle quali si aggiungono il ko di Riad e l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano del Torino avvenuta a San Siro. Nel 2023 il Milan ha vinto, tra tutte le competizioni, una sola partita, contro la Salernitana, a inizio gennaio.

Seconda panchina consecutiva per Leao: ecco le motivazioni

Milan rinnovo contratto Rafael Leao richieste
Rafael Leao (Matteo Bazzi – Ansa)

A stupire nel derby di domenica sera, è stato però anche l’atteggiamento rinunciatario dei rossoneri. Pioli ha optato, dopo le due sconfitte umilianti contro Lazio e Sassuolo, di cambiare modulo, schierando una difesa a 5, ma non sono stati raccolti i frutti sperati. Specie nel primo tempo il Diavolo è stato in totale balia dell’Inter che ha chiuso i primi 45 minuti in vantaggio per 1-0 ma avrebbe meritato un vantaggio decisamente più largo. A far discutere, ovviamente, è stata la decisione da parte dell’ex allenatore della Lazio di lasciare inizialmente in panchina Rafael Leao, proprio come era accaduto contro il Sassuolo una settimana fa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milan, Pioli sotto accusa: arrivano le critiche pesantissime dall’ex rossonero

“Ho scelto di giocare con due punte vicine e per queste caratteristiche credo che Origi e Giroud siano meglio, Rafa sarà molto utile a partita in corso”. Così Stefano Pioli nel prepartita ha motivato la seconda esclusione di fila del portoghese. Leao è entrato poi nel secondo tempo e due sue accelerazioni hanno messo in difficoltà la retroguardia nerazzurra.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Derby, il nerazzurro pesante sul Milan: tifosi rossoneri infuriati

In realtà non si tratta solamente di un’esclusione tattica per quanto riguarda il portoghese: si parla di un evidente calo fisico, con l’allenatore non soddisfatto del lavoro in settimana del lavoro del numero 17. A questo vanno aggiunte ovviamente le voci fastidiose legate alla questione rinnovo e forse anche ad un rapporto non più idilliaco con il tecnico. Di certo i rossoneri per uscire da questa crisi hanno bisogno del miglior Leao.

Impostazioni privacy