MotoGP, Valentino Rossi ad un passo dalla Suzuki. L’ammissione manda in subbuglio i fans

Parole che infiammano il paddock quelle riportate da Davide Brivio, Rossi vicinissimo al ritorno in Suzuki, questione di dettagli

Valentino Rossi Suzuki ritorno
Davide Brivio e Valentino Rossi (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Se a parlare è uno come Davide Brivio, manager con esperienza ventennale in MotoGP ed al fianco di Valentino Rossi nel suo periodo migliore, possiamo di certo credergli. Alla fine del 2021 per Brivio c’è stato il secondo addio alla Suzuki ma in un intervista rilasciata per Silk Magazine ha fatto sognare i fans con il racconto di un retroscena che mai era venuto fuori prima d’ora.

Rossi vicino al ritorno in Suzuki nel 2014, affare saltato per un soffio

Davide Brivio Rossi Suzuki ritorno
Davide Brivio (Foto Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Valentino Rossi, vacanze di fuoco sulla neve: le FOTO non lasciano scampo

Dopo gli anni d’oro di Rossi in Suzuki, insieme al manager Davide Brivio, l’esperienza della casa di Homanasu è andata verso la conclusione nel 2011 e sia il pilota pluripremiato che il manager avevano già cambiato aria da circa un anno. Il ritorno di Suzuki in MotoGP era previsto a breve ma nessuno avrebbe mai immaginato che fosse partito anche il tentativo di rimettere insieme la vecchia squadra.

Come raccontato da Brivio, infatti, la Suzuki lo ha ricontattato già nel 2012, “Mi hanno chiesto se avessi voluto ripartire con loro nel 2014 e se avessi avuto modo di convincere anche Rossi a prendere parte al progetto, Valentino veniva da un momento difficile in Ducati ed io lo contattai, solo che mi rispose che a lui serviva una moto per il 2013 e non per il 2014!”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Valentino Rossi, accusa senza precedenti:”Un disastro”

Questione di tempistiche quindi ed il ritorno di Rossi non ha avuto modo di compiersi, questione differente per quel che riguarda Brivio che invece ha sposato il nuovo progetto arrivando anche alla vittoria del titolo con Joan Mir nel 2020 prima dell’addio alla MotoGP per spostarsi in F1 al fianco di Alpine.

Impossibile capire cosa sarebbe potuto succedere in caso Rossi e Brivio avessero unito ancora le forze, magari sarebbe arrivato il decimo titolo mondiale sfiorato solamente nel 2015. Ad ogni modo però per Davide Brivio la MotoGP sembra essere tornata a chiamare e scopriremo a breve se riuscirà ancora una volta a far esultare un suo team dopo l’esperienza di Formula1.