Formula 1, tremenda notizia per la Ferrari: tifosi devastati

Le parole del campione di Ferrari mettono in ansia i tifosi, Ferrari troppo indietro con lo sviluppo, 2023 a rischio

Carlos Sainz dichiarazioni
Carlos Sainz (Foto da ANSA)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Continua il susseguirsi di notizie positive e non, questa volta a preoccupare i tifosi sono state le dichiarazioni di Carlos Sainz, il pilota di Ferrari ha parlato della stagione appena conclusa e dei motivi delle brutte prestazioni della sua scuderia, soprattutto nella seconda parte di stagione disastrosa in cui anche Mercedes è riuscita a farsi nuovamente sotto. Per il Futuro l’aria di positività legata ai primi test sulla nuova Power unit è stata spazzati via dopo le dichiarazioni del pilota.

Carlos Sainz: “Gli altri hanno semplicemente messo la freccia in quanto a sviluppo”

Sainz Dichiarazioni Ferrari
Carlos Sainz (FOTO ANSA)

Una situazione di stallo in Ferrari quella raccontata da Carlos Sainz nella sua ultima intervista, “Nella seconda metà di stagione siamo semplicemente stati superati sia da Red Bull che da Mercedes nella gara riguardante lo sviluppo, non abbiamo trovato l’altra vittoria, che era uno degli obiettivi che ci eravamo prefissati, la seconda parte di mondiale è stata di molto inferiore rispetto alla prima”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> F1, ritiro Lewis Hamilton: spunta l’indizio che spaventa i tifosi

Queste le parole del campione intervistato da Motorsport-total che inevitabilmente lasciano riflettere i tifosi, dopo un finale così, infatti, c’è da aspettarsi che le altre scuderie in campo abbiano continuato su quel passo e nel 2023 potrebbero essere quindi molto amare le sorprese per le rosse.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, mossa inattesa della FIA: stupore generale

Intanto però la Ferrari ha premiato Sainz per l’operato in stagione regalandogli per Natale una Ferrari 812 Competizione personalizzata che probabilmente placherà ogni malumore del ragazzo. Per saperne di più sulla situazione in pista invece non ci resta che attendere perché il prossimo mondiale sembra certo che non avrà nulla di già scritto prima dei nastri di partenza.