Formula 1, il ritorno di Sebastian Vettel: ultim’ora traumatizzante

Si smuovono gli equilibri in quel di Red Bull, non basta l’anno da protagonisti, cambio di marcia che preoccupa i piloti

Ritorno Vettel in Red Bull
Helmut Marko e Sebastian Vettel (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

È stato un anno davvero emozionante per la Red Bull che ha concluso con Max Verstappen con oltre 200 punti di margine dal ferrarista Charles Leclerc, una vera e propria sentenza quella emessa dalla Red Bull che per il futuro tuttavia ha intenzione di migliorarsi ancora. Proprio per questo sembra davvero vicino l’arrivo di un’altra personalità vincente alla guida della scuderia di Milton Keynes.

Sebastian Vettel rientra in Red Bull, annuncio sempre più vicino che infiamma la piazza

Ritorno Vettel in red Bull
Prima vittoria Vettel in Red Bull (Foto Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Binotto, nuova vita dopo la Ferrari: tifosi allibiti dalla scelta

Cavallo che vince non si cambia, di solito, eppure questa volta la Red Bull sembra che abbia tutte le intenzioni di integrare ancora la sua squadra con il ritorno in scuderia di uno dei piloti che più ha dato lustro nel suo trascorso tra i tori rossi.

Parliamo di Sebastian Vettel che con la Red Bull ha portato a casa ben 4 titoli mondiali consecutivi, dal 2010 al 2013 e che, fresco di ritiro, potrebbe ritornare già dal prossimo anno nel circuito di formula1 con un ruolo da manager di prim’ordine.

A lanciare la prima offerta di lavoro fu proprio Helmut Marko qualche settimana fa asserendo come Vettel poteva essere il suo degno sostituto. Intervistato da Sky Sport News nemmeno il campione dell’Heppenheim ha però chiuso le porte a questa possibilità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Formula 1, grave sgarbo di Red Bull alla Mercedes: gesto inatteso, cambia tutto

Queste le parole di Sebastian Vettel: “Il periodo al fianco di Marko non e stato semplice ma è stato pieno di emozioni, lui non ha reso tutto facile ma il suo compito non era quello di dire solo cose belle, ho trascorso momenti bellissimi insieme a lui”.

A quanto pare quindi si fanno passi avanti in entrambe le posizioni, del resto arrivato a 80 anni Helmut Marko non sarà ancora a lungo tra gli operativi di Red Bull e a quanto pare il sostituto naturale del manager sembra essere già stato trovato.