“Ferrari tornata indietro di tre anni” Formula 1: arriva l’amara confessione

Grave errore di Ferrari, rischio concreto di ripartire da zero, le indiscrezioni mandano in tilt i tifosi delle rosse

Ferrari problemi Vasseur
Piloti Ferrari (foto da Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Le prime paure già espresse dall’ambiente cominciano a prendere sempre più piede, soprattutto tra le fila dei tifosi Ferrari e ancor di più dopo le dichiarazioni di Christian Danner, ex pilota tedesco che in quanto a pronostici sembra saperci davvero fare vista la lettura anticipata e quasi perfetta fatta dell’ultimo campionato di Formula1. Questa volta Danner ha espresso la sua opinione sul cambio di guardia in Ferrari e quello che emerge non è certamente rassicurante.

Danner su Ferrari: “Sono tornati indietro di 3 anni con Vasseur”

Ferrari problemi Vasseur
Christian Danner (Foto Instagram)

I frequenti cambi di Team Principal in Ferrari non hanno di certo portato bene, anzi, corrispondono forse e non a caso al periodo peggiore delle rosse e la situazione per il futuro potrebbe non migliorare nemmeno con l’arrivo di Frederic Vasseur.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, terremoto Ferrari: rivelazione shock su Mattia Binotto, da non credere

A parlarne è stato Christian Danner ma non è certamente lui il solo ad aver avuto questa paura, l’arrivo di Vasseur in Ferrari potrebbe infatti creare un fisiologico scompiglio che in un clima già non proprio sereno contribuirebbe all’involuzione della casa di Maranello, e non solo per la stagione 2023.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, grave sgarbo di Red Bull alla Mercedes: gesto inatteso, cambia tutto

Un passo indietro di 3 anni vorrebbe dire praticamente ripartire da capo con gli altri team che invece procedono spediti per la propria strada. Non solo Red Bull ma anche Mercedes che ha dimostrato una crescita esponenziale soprattutto nell’ultima parte dell’anno. Bisognerà avere fiducia, dalla sua la Ferrari ha gli incoraggianti dati dei test ma per scoprire davvero qualcosa in più non resta che attendere l’inizio di stagione di un mondiale che si preannuncia più ricco di sorprese di sempre.