Formula 1, la Haas conta i danni di Schumacher: cifra assurda

All’alba della bocciatura di Mick Schumacher emergono particolari incredibili su uno dei motivi che avrebbe indirizzato la scelta, che disastro in stagione!

Danni Schumacher Haas
Mick Schumacher (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Tra gli addii dolorosi della Formula1 in questa stagione dobbiamo includere certamente anche quello di Mick Schumacher, nella speranza che sia solo un arrivederci tuttavia è inevitabile far luce su quali siano i motivi che hanno portato alla sua clamorosa bocciatura. La Haas ha infatti virato su Hulkenberg per il prossimo anno ma i motivi non sarebbero solo da imputare ai pochi punti portati a casa dal figlio d’arte più famoso del circus, c’è da mettere in conto anche i milioni di euro di malus da segnare a causa dei tanti fuoripista disastrosi, ecco a quanto ammontano i danni.

Schumacher autodemolitore, 3 milioni di euro di danni messi in conto alla Haas in questa stagione

Mick Schumacher danni haas
Mick Schumacher (Foto Instagram)

Non sarebbe stato facilmente ipotizzabile per i tanti tifosi di Formula1 il mancato rinnovo di contratto di Mick Schumacher, dopo l’aver sentito tutti i malus riportati dal ragazzo tuttavia in molti potranno di certo capire la decisione presa dalla sua scuderia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, tutti i motivi dell’addio di Binotto: tifosi Ferrari senza parole

Oltre 3 milioni di euro di danni riportati alla sua macchina solo in questa stagione non sono affatto pochi, soprattutto perché messi in conto ad uno che sembra aver corso pochi rischi nelle gare, arrivando di rado in zona punti, situazione difficile per giustificare un proseguimento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, Max Verstappen vicino al ritiro? Arriva l’amara confessione

Certo in molti avrebbero ipotizzato che la Ferrari potesse mettere la bocca sulla questione cambiando l’esito delle cose, così però non è stato soprattutto a causa del marasma che ha colpito la casa di Maranello e che non ha permesso distrazioni su altri fronti. Adesso sarà tutto da rifare per Mick, la speranza comunque è che l’addio alla Haas porti una nuova luce sul ragazzo, magari in Mercedes da terzo pilota dove dovrà cogliere ogni eventuale occasione per rimettersi in pista e farsi valere.