Embiid nella storia, record impossibile nell’ultima folle serata di NBA, ecco cosa è accaduto

Volano i Sixers grazie ad una prestazione da alieno di Joel Embiid, tornano invece a vincere i Lakers a Brooklyn in un match che riaccende le speranze

Risultati NBA 14 Novembre
Joel Embiid Sixers (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Non possiamo che aprire con l’eroe dell’intera serata, parliamo di Joel Embiid che si piazza nella storia del suo club al terzo posto tra i migliori realizzatori di sempre con i 59 punti messi a segno che spazzano via Utah Jazz, praticamente gioca da solo soprattutto nell’ultimo quarto in cui sono i suoi 26 dei 27 punti messi a segno dalla squadra, se ci aggiungiamo poi 11 rimbalzi, 8 assist e 7 stoppate possiamo facilmente capire quanto il giocatore sia stato dominante, punteggio finale di 98-105 e sensazione che con un Embiid cosi ci sarebbe stato poco da fare per chiunque.

I Lakers interrompono il digiuno clamoroso, vita facile a Brooklyn grazie ad un super Davis!

Risultati NBA 14 Novembre
Darius Garland Cavaliers (Foto Instagram)

Non era facile uscire dal tunnel negativo ma dopo ben 5 sconfitte di fila tornano a sorridere i tifosi dei Lakers soprattutto grazie all’eccellente prestazione di Anthony Davis da 37 punti e 18 rimbalzi,103-116 il punteggio nel Sunday Night contro i Nets. Per Brooklyn ancora sopra i 30 punti lo strepitoso Durant, 31 per la precisione con anche 7 assist e 9 rimbalzi, non serve però a portare a casa il match.

Potrebbe interessarti anche >>> Nba, mercato Lakers: le possibili trade per Anthony Davis

Prestazione da sottolineare anche quella di uno strepitoso Garland che purtroppo non porta la squadra alla vittoria nonostante i 51 punti da record, nella storia dei Cavs eguagliato solo da LeBron James, Irving e Wesley. i Timberwolves sono perfettamente in serata e grazie ad una prestigiosa prestazione di squadra alla fine hanno la meglio sul singolo, 124-129 segnato dal tabellone a fine gara.

Potrebbe interessarti anche >>> Nba, infortunio Lebron James: fans in ansia, la prima diagnosi

New York Knicks-Oklaoma City Thunders 135-145, un match dell’ora di pranzo che stenta ad accendersi, la differenza questa volta la fa la difesa, ballerina, della squadra di casa e gli attenti Thunder ne approfittano, brilla ancora Shai Gilgeous-Alexander con una prestazione da 37 punti.

Washington Wizards-Memphis Grizzlies 102-92, anche senza Bradley Beal ci pensa ancora Porzingis a portare i suoi alla quarta vittoria di fila, 25 punti messi a segno per il giocatore mentre altri 21 li aggiunge Avdija. Nulla da fare per i Grizzlies che non brillano senza la coppia Morant-Bane ancora fuori per infortunio.

Chicago Bulls-Denver Nuggets 103-126, unico a brillare in serata è stato Michael Porter Jr che mette nel canestro 31 punti utilissimi per far registrare la quarta sconfitta di fila per degli avversari, male Jokic che non arriva nemmeno in doppia cifra.