Nadal sciocca i tifosi: dichiarazioni senza precedenti

Il maiorchino è tornato in campo a Parigi Bercy dopo un periodo di pausa e la festa al suo amico-rivale Roger Federer lo scorso mese

Rafael Nadal ranking
Rafael Nadal, detentore del titolo (Foto da ANSA)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Dopo l’ultima apparizione agli Us Open, terminati con la sconfitta contro Tiafoe, e la partecipazione alla Laver Cup dove ha disputato insieme all’amico-rivale di sempre Roger Federer l’ultimo atto della carriera dello svizzero, Rafael Nadal torna in campo in un torneo Atp. Lo spagnolo scenderà in campo oggi contro l’americano Paul nel primo turno del Master 1000 di Parigi-Bercy, dove si presenta come testa di serie numero 2. Il modo migliore per prepararsi all’appuntamento delle Finals in programma a Torino dal 14 al 21 novembre.

Nadal senza peli sulla lingua: dichiarazioni senza precedenti

Nadal ranking
Rafael Nadal (Pixabay)

Il maiorchino è infatti già da tempo sicuro di partecipare ai Masters. Insieme al prodigio Alcaraz, numero 1 della classifica Atp, hanno già strappato il pass anche Ruud, Djokovic, Tsitsipas e Medvedev. Ancora due sono i posti da conquistare: ad ora i due favoriti sono il canadese Auger Aliassime e il russo Rublev.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Jannik Sinner, ultim’ora scioccante: duro colpo per tutti i suoi fans

L’obiettivo dello spagnolo è sicuramente quello di ben figurare a Parigi per poi arrivare al 100% all’ultimo impegno della stagione a Torino. Ha sfruttato i mesi di stop per tornare al top della condizione e chiudere al meglio l’anno, ma di certo sa bene quali sono le sue priorità: “Io non lotto per essere il numero 1 del ranking, io lotto solo per continuare ad essere competitivo in ogni torneo che gioco”, ha commentato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tennis, Matteo Berrettini lancia l’allarme: stupore tra i tifosi

Ad ora quindi tornare ad essere il numero 1 non è l’obiettivo dello spagnolo. ” Ho raggiunto quell’obiettivo un paio di volte nella mia carriera e sono stato molto felice e orgoglioso di averlo raggiunto – ha proseguito – Ma sono in un momento della mia carriera tennistica in cui non combatto per essere il numero 1“.

Impostazioni privacy