Pallavolo, caso Egonu: tutta la verità a galla

Pallavolo, il caso razzismo legato alla giocatrice della Nazionale Paola Egonu ha sconvolto tutti: finalmente è stata svelata tutta la verità.

Caso Egonu tutta verità
Paola Egonu (Foto da Instagram)

Paola Egonu è una pallavolista italiana che gioca con la maglia del VakifBank. In tutti questi anni, la nativa di Cittadella ha avuto altre esperienze interessanti: ha prestato la voce a ‘Sognaluna’ nel film ‘Soul’ della Disney (con Pixar) e ha condotto una puntata della speciale edizione de ‘Le Iene’.

La classe 1998 ha ottenuto diversi premi in questa sua prima fase della carriera, sia di squadra che individuali, vincendo il premio di MVP in diverse manifestazioni (tra cui la Champions League). Il 2022 è stato speciale per l’Italia, che ha vinto la medaglia d’oro alla Volleyball Nations League e il bronzo agli attuali campionati mondiali finiti proprio in questi giorni. Dopo l’ennesima medaglia, la Egonu ha deciso di dire addio alla Nazionale: decisive alcune accuse di razzismo. In questa domenica, il presidente della Federvolley ha deciso di rivelare tutta la verità.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Pallavolo, caso Egonu: arriva la verità

Caso Egonu tutta verità
Paola Egonu (Foto da Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Vidal shock: decisione incredibile, tifosi sbigottiti

Paola Enogu ha deciso di lasciare la Nazionale dopo alcune accuse di razzismo. A fare chiarezza ci ha pensato il Presidente Federale Manfredi. “Dopo la gara con il Brasile la giocatrice è stata attaccata sui social da qualche cretino con un post di stampo razzista. Lei non ci ha detto niente altrimenti saremo intervenuti”.

Manfredi ha smentito possibili problemi in squadra e nel gruppo e ha svelato che per Paola l porta della Nazionale è sempre aperta. “La pallavolo promuove integrazione piena, altro che razzismo“, ha spiegato il Presidente della FederVolley. Oggi anche Draghi ha deciso di fare una telefonata alla ragazza. “Siamo con te“: queste in sintesi le parole del 75enne.

Impostazioni privacy