Di Maria, l’esito degli esami: ecco quanto starà fuori

L’esterno argentino si è fermato per la terza volta in stagione nel match contro il Maccabi per un problema muscolare: ecco l’entità dell’infortunio

Di Maria infortunio tempi di recupero
Angel Di Maria (Instagram – angeldimariajm)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Quello contro il Maccabi è stato il terzo infortunio in meno di due mesi per Angel Di Maria da quando indossa la maglia della Juventus. Un percorso, quello del Fideo, costantemente interrotto con i bianconeri. Di fatto l’esterno argentino non è mai riuscito a dare il suo contributo per la squadra di Massimiliano Allegri se non nel match d’esordio in campionato contro il Sassuolo (un gol e un assist per Vlahovic) e nella partita d’andata contro il Maccabi di settimana scorsa (tre assist: due per Rabiot e uno per il numero 9). Il resto è stato un periodo costante e prolungato di assenze.

L’esito degli esami per Di Maria: quanto la Juve dovrà fare a meno di lui

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ángel Di María (@angeldimariajm)

Questo è il terzo stop per l’ex Psg: il primo dopo la partita inaugurale contro il Sassuolo, il secondo durante il match contro la Fiorentina e il terzo a metà primo tempo in Israele contro il Maccabi. Agli infortuni, tutti muscolari, va aggiunto anche il rosso rimediato contro il Monza che l’ha tenuto fuori per due partite di campionato per squalifica, compreso il big match contro il Milan.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juve nel baratro, la reazione dei tifosi è spiazzante

Nella mattinata di oggi, giovedì 13 ottobre, il Fideo ha svolto gli esami strumentali che hanno evidenziato una una lesione di basso grado del bicipite femorale della coscia destra, che lo terrà fuori dai campi per circa 20 giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La fiducia per Allegri è a tempo, ecco i nomi dei possibili sostituti

Tornerà quindi a disposizione di Massimiliano Allegri nella prima settimana di novembre, pronto a dare, sperano i tifosi juventini, il proprio apporto prima della lunga pausa dovuta ai Mondiali. A differenza di Dybala, quindi, la sua presenza al torneo iridato con la maglia dell’Argentina non è a rischio.

Impostazioni privacy