Hellas Verona, esonerato Cioffi: Setti ha scelto il sostituto

La sconfitta maturata nei minuti di recupero contro la Salernitana è costata la panchina del Verona a Gabriele Cioffi, la società ha scelto il sostituto

verona lopez nuovo allenatore cioffi esonerato

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

La sconfitta contro la Salernitana arrivata nei minuti di recupero è stata fatale per Gabriele Cioffi. Il presidente Setti ha infatti deciso per l’esonero del tecnico del Verona, colpevole di aver conquistato solamente 5 punti nelle prime 9 partite di campionato. L’ufficialità della decisione è arrivata nel pomeriggio di oggi, martedì 11 ottobre, ma già poche ore dopo il fischio finale dell’Arechi si era capito quale fosse il destino dell’ex allenatore dell’Udinese. Dopo la vittoria con la Sampdoria (l’unica finora in campionato dei gialloblu), il Verona ha fatto registrare quattro sconfitte consecutive.

Il presidente Setti ha scelto il nuovo mister, manca solo l’ufficialità

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Hellas Verona FC (@hellasveronafc)

Già nelle scorse ore l’esonero di Cioffi era dato ormai per scontato. Infatti in molti avevano già fatto diversi nomi del possibile successore. Il presidente Setti avrebbe pensato a tre profili prima di prendere la decisione definitiva: Aurelio Andreazzoli, Diego Lopez e Salvatore Bocchetti, attuale allenatore della Primavera gialloblu. Dopo le attente valutazioni la dirigenza ha virato su uno di questi tre che sarà quindi il nuovo mister.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Attento Mou, una big europea sul top player della Roma

La scelta è ricaduta su Diego Lopez. L’ex allenatore di Brescia e Cagliari siederà quindi sulla panchina del Bentegodi a partire dalla prossima giornata, dove arriverà il Milan. A confermarlo è Sky Sport. L’ufficialità non è ancora arrivata ma dovrebbe essere davvero questione di ore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’ex pallone d’oro va giù pesante: le parole contro Neymar

L’obiettivo di Lopez è ovviamente la salvezza, ma per il Verona, squadra che ha venduto tutto il suo attacco in estate (Simeone, Caprari, Barak) non sarà così semplice vista l’agguerrita concorrenza. E il primo avversario sarà subito molto ostico: i campioni d’Italia.

Impostazioni privacy