Dybala preoccupa e non poco, addio al mondiale e rientro nel 2023

Paulo Dybala fa vincere la Roma ma senza esultare, preoccupano le sue condizioni, probabile rientro non prima del 2023

Infortunio Paulo Dybala rientro
Infortunio Paulo Dybala (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

La Roma ieri ha conquistato una vittoria importantissima per mantenere la parte alta della classifica, contro il Lecce ha dominato soprattutto sul fronte del possesso palla e del gioco anche se poi la vittoria è arrivata solo grazie ad un rigore messo in rete da Paulo Dybala. L’argentino dopo aver spiazzato il portiere fa centro ma non esulta, l’infortunio è sembrato da subito serio. Si è mostrato preoccupato fin da subito anche Josè Mourinho nell’intervista post gara, “Non sono un dottore ma per Dybala la vedo male, molto male” queste le parole nello sconforto dello Special One.

Dybala, ipotesi di lesione di secondo grado al flessore, lo stop sarebbe lunghissimo

Infortunio Paulo Dybala rientro
Josè Mourinho (Foto Instagram)

Si teme la lesione al flessore di secondo grado ed uno stop che andrebbe oltre il Mondiale, insieme a Celik e Wijnaldum l’impressione quindi è che per vedere la nuova Roma ci sarà da attendere Gennaio, una brutta botta per Josè Mourinho che in questo periodo prima del Mondiali aveva bisogno di ogni rinforzo possibile per chiudere il 2022 in lotta su tutti i fronti.

Potrebbe interessarti anche >>> Abraham nell’oblio, pronto a lasciare la Roma, momento difficilissimo

Deve quindi arrendersi al destino la Roma, anche se la lunga lista di infortunati riaccende ancora una volta i fari su qualcosa che non va anche a livello di gestione, c’è comunque poco da fare a questo punto se non rimboccarsi le maniche e fare il meglio che si può con quello che si ha.

Potrebbe interessarti anche >>> Paura in casa Juventus, rapina a mano armata: la polizia sventa il colpo

In vista non solo l’importante sfida di Napoli ma anche il ritorno contro il Betis per non uscire definitivamente fuori dai giochi in Europa League, prima della sosta anche il derby con la Lazio e le non meno importanti sfide contro Sampdoria, Torino, Verona e Sassuolo, tanti punti sul piatto che Josè Mourinho dovrà portare a casa quasi certamente senza la sua perla più preziosa.