Vlahovic e Kostic brillano in nazionale: Juventus, nuove ombre su Allegri

Vlahovic e Kostic brillano in nazionale: Juventus, nuove ombre su Allegri. La differenza del gioco fa riflettere in casa bianconera. 

Massimiliano Allegri posizione in bilico
Massimiliano Allegri (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

La Juventus fa fatica ma i giocatori ritrovano il sorriso, smalto e gol in nazionale. E’ il caso di Vlahovic e Kostic, protagonisti nel 2-0 della Serbia ai danni della Norvegia. I due bianconeri sono stati protagonisti di una prestazione di livello che ha permesso alla loro nazionale di ben figurare nel match valevole per la promozione della fascia A della Nations League.

Il bomber si è sbloccato dopo 441′ di digiuno tra campionato e Champions League, un gol utile per ritrovare quella forma e quella fame già domenica sera allo Stadium contro il Bologna. Ma quali sono le differenze evidenti tra il Vlahovic della nazionale e quello della Juventus?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sostituto Allegri, ha scelto Nedved: Agnelli perplesso, ecco perché

Vlahovic e Kostic brillano in nazionale: la differenza del gioco fa riflettere

Le differenze sono spiegabili soprattutto con il modo di giocare. Nella Serbia si punta ad un gioco propositivo e votato all’attacco che a Torino non si vede da tempo. E’ pur vero che la nazionale serba ha fior di giocatori di talento e che rappresenterà una vera sorpresa al mondiale, ma è altrettanto vero che, nonostante le assenze, anche la Juventus può osare decisamente di più se Allegri decidesse di essere più propositivo a livello mentale.

La vera differenza sta in questo, nella mentalità e nell’atteggiamento, unito ad un modulo che consente di arrivare in porta il più possibile; in questo contesto, Vlahovic aveva maggior qualità a disposizione e dunque maggiori chance di ricevere palla nelle zone di campo a lui più congeniali, utili per cercare la via del gol che alla Juventus si vedono sempre di meno.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Esonero Allegri, l’annuncio che fa infuriare i tifosi: società al bivio

Lo stesso Vlahovic ne ha parlato ai microfoni di ‘RTS’ al termine della gara contro la Norvegia: “Alle nostre partite c’è unione, c’è un gruppo solido che si aiuta e che in campo riesce a dare tutta la qualità che dispone, ci completiamo a vicenda. Abbiamo voglia di fare bene e fame di vittorie e successi, non stiamo ottenendo risultati per caso”. 

Ora alla Juventus si interrogano: perché in bianconero non è possibile replicarlo? Perché Allegri non riesce a dare quel qualcosa in più per ovviare a delle evidenti lacune sul piano del gioco? I tifosi attendono delle risposte e la società riflette; nonostante la conferma sia dettata da questioni puramente economiche, la stessa si aspetta un repentino cambio di strategia da parte del tecnico, che continuando così rischia seriamente di essere sostituito durante la sosta per i mondiali.