Atletica | Yeman Crippa da record nei 5000, cancellato Antibo

Sulla pista di Ostrava prova di forza per Yeman Crippa che finisce terzo nei 5000 ma batte il record italiano dei 5000 che durava dal ’90

Atletica Yeman Crippa cancella Totò Antibo sui 5000 metri (Getty Images)

Yeman Crippa è sempre più presente e futuro del mezzofondo italiano. La conferma sulla pista di Ostrava: terzo nei 5000, ma quello che conta è il tempo. Con 13’02.26 il trentino ha infatti battuto dopo trent’anni il record di Totò Antibo (13’05.59).

Il 23enne delle Fiamme Oro ha chiuso dietro all’ugandese Jacob Kiplimo (12’48.63) e all’etiope Selemon Barega (12’49.08), ma ha fatto una corsa da protagonista. Era già suo quello dei 10000, lo scorso anno ai Mondiali di Doha (dopo il bronzo europeo nei 10.000 a Berlino). Ma oggi l’atleta allenato da Massimo Pegoretti ha avvicinato il muro dei 13 minuti che rappresenta l’eccellenza facendo uno scatto ulteriore in avanti.

“Dopo tre anni che ci provavo è finalmente arrivato il grande risultato – ha confessato Crippa all’ufficio stampa Fidal –  e spero che un mito come Antibo non ce l’abbia con me. Gli ho tolto un altro record, ma so che faceva il tifo per me e questo era l’obiettivo della mia stagione”.

Originario dell’Etiopia, adottato da una famiflia milanese che successivamente è andata a vivere in Trentino, Yeman aveva cominciato con il calcio. Ma ha capito in fretta che la cordsa era la sua vita e negli ultimi due anni è cresiuto in maniera esponenziale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:  Atletica | Mo Farah, record al rientro. Vittoria nei 200 per Desalu

Ostava, Leonardo Fabbri secondo le Peso con un lancio oltre i 21 metri. Male Tamberi

Non solo Crippa tra gli italiani protagonisti a Ostrava. Leonardo Fabbri (Aeronautica)nel Peso è arrivato a 21,27, battuto soltanto all’oro olimpico americano Ryan Crouser con 22,43. Il 23enne fiorentino è in uno stato spettacolare di forma e il prossimo annop a Tokyo potrebbe fare sognare.

Male invece Gianmarco Tamberi che in una serata ventosa ha saltato 2,20 commettendo poi tre errori a 2,24. Meglio di lui Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle) nei 1500 metri che ha migliorayo il personale con 3’39.61. Infine Isabel Mattuzzi (Fiamme Gialle) nei 5000 dodicesima in 15’55.67.

Impostazioni privacy