MotoGP, Maverick Viñales beffa Ducati e Suzuki che sembravano favorite e partirà dalla pole domani davanti a Miller e Quartararo

MotoGP, Maverick Viñales pole in Austria (Getty Images)

Maverick Viñales e la Yamaha in pole position nel GP d’Austria. Non proprio l’esito atteso alla vigilia, alla luce dei problemi che la moto giapponese ha sempre avuto sulla velocissima pista dell’A1 Ring. Tutti davano per favorite Ducati e Suzuki, in alternativa KTM che corre in casa, e invece l’esito è stato diverso.

Lo spagnolo con il tempo di 1’23”450 ha preceduto di 68 millesimi la Ducati Pramac di Jack Miller e poco dietro troviamo l’altra Yamaha del leader del campionato, Fabio Quartararo a 87 millesimi.  I primi cinque sono racchiusi in soli 162 millesimi, con Andrea Dovizioso quarto e Pol Espargaro (KTM) quinto . Nel giorno in cui Andrea Dovizioso e Ducati hanno ufficializzato il divorzio, il forlivese avrebbe voluto scattare dalla pole. Ma il passo gara è ottimo, quindi per la vittoria c’è anche lui.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

MotoGP in Austria, a completare la seconda fila c’è Joan Mir con la Suzuki che continua ad avere problemi nella qualifica (Alex Rins è ottavo). In mezzo c’è l’altra Yamaha Petronas di Franco Morbidelli, con la Ducati di Johann Zarco nono.

Valentino Rossi parte in quarta fila (Getty Images)

Solo dodicesimo al via invece Valentino Rossi che si è qualificato per un pelo superando di pochissimo in Q1 Danilo Petrucci. Ma in Qualifica è stato preceduto anche dalla Honda di  Takaaki Nakagami (unico pilota della Casa nipponica in Q2) e dalla KTM Tech 3 di Miguel Oliveira. Diciassettesimo Brad Binder, vincitore sei giorni fa a Brno, appena davanti ad Alex Marquez che senza il fratello non va avanti.

Domani la gara, dalle 14.00 su Sky Sport 1 e Sky Sport MotoGP, che si annuncia molto equilibrata ma soprattutto potrebbe mescolare ulteriormente le carte in chiave Mondiale Piloti.