Boxe | Covid, Eddie Hearn si costruisce un ring in giardino

Il manager del gruppo Matchroom Sport Eddie Hearn ha costruito un ring nel suo giardino pur di far ripartire gli incontri di boxe in totale sicurezza

Eddie Hearn costruisce un ring in giardino
Eddie Hearn (Getty Images)

Non sarà di certo il Covid a fermare la Boxe. Sicuramente avrà pensato questo Eddie Hearn quando ha deciso che la pandemia non avrebbe fermato gli eventi sportivi legati al pugilato e, soprattutto, il business legato al circuito Matchroom Sport di cui è amministratore delegato. E così il manager ha deciso di sfruttare l’ampio giardino della sua tenuta nell’Essex, con vista su Londra, per costruire una struttura completa di ring per ospitare in tutta sicurezza i match di boxe.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Boxe | Clamoroso Tyson: torna sul ring a 54 anni!

Il “Fight Camp” di Hearn, tutto sicurezza e tecnologia

Il Fight Camp di Eddie Hearn
Fight Camp (Getty Images)

La prima regola del “Fight Camp” è: nessuno lascia la propria stanza finchè il test Covid non è negativo. Sembra una forzatura cinematografica, eppure è proprio così. Oltre al ring, che ovviamente la fa da padrone, la struttura creata nel giardino di casa Hearn comprende anche delle stanze e degli spogliatoi. Tutti gli atleti effettueranno il tampone prima di poter accedere al “Fight Camp”: una volta ottenuto il risultato negativo, potranno allenarsi e riposarsi fino al weekend quando è previsto il loro incontro. Attorno al ring tutto l’occorrente per una trasmissione live di alta qualità. La struttura per ora dovrebbe ospitare incontri fino a fine agosto, ma non è escluso che, se il formato dovesse avere successo, possano essere organizzate nuove “card”. Si parte domani sera con la sfida dei superwelter tra Sam Eggington e Ted Cheeseman, trasmessa su Dazn e Sky.

Impostazioni privacy