Calcio femminile | Juventus Women, Sara Gama suona la carica

Calcio femminile: Juventus Women in campo per la ripresa dopo il terzo scudetto di fila. Sara Gama, capitano anche della Nazionale, suona la carica

Sara Gama in azione (Getty Images)

Calcio femminile: le ragazze della Juventus Women sono tornate in azione sui campi di Vinovo per preparare la prossima stagione. Ma più in generale ha ripreso tutto il movimento anche se la stagione è finita con lo scudetto assegnato a tavolino alle bianconere. Il campionato non era finito, è statol chiuso così, con il terzo tricolore di fila per le ragazze guidate da Sara Gama.

E adesso, di nuovo tutte in campo a sudare da ieri, 12 luglio, mentre l’Inter aveva ripreso già qualche giorno prima. Gama, che è anche capitana dell’Italia, ai microfoni di JTV ha ribadito la sua viglia di ripartire: “Siamo molto felici di aver portato a casa questo terzo scudetto, anche se la stagione non è finita e non abbiamo potuto festeggiarlo assieme. Ma sentiamo di averlo meritato, abbiamo lavorato bene”.

Sara Gama con la Nazionale (Getty Images)

Ora lei, come tutte, ha solo voglia di tornare in campo e riprendersi quell’Europa che la sua Juventus ha solo adssaggiato. Un discorso che si allarga anche alla Nazionale e agli Europei, spostati nel 2022. Gli obiettivi sono moltissimi, come ha ribadito alla tv ufficiale del club. Ma intanto è già bello poter tornare a pensare al campo in attesa che passi la riforma per il professionismo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Calcio femminile | Mercato: Grandi acquisti in casa Napoli

Calcio femminile, tutti i movimenti di mercato delle squadre di Serie A

Calcio femminile, la Juventus Women riparte da molte certezze, come quella legata a Rita Guarino in panchina.Per ora un solo acquisto impostante, quello della danese Matilde Lundorf che giocava con la maglia del Brighton & Hove Albion) e farà coppia con la connazionale Andersen.

Nessun movimento in entrata per il Milan femminile ancora affidato a Maurizio Ganz. Sono però partite giocatrici di peso come Nora Heroum, Stine Hovland e Pamela Begic, mentre si è ritirata  a 33 anni Marta Carissimi. Molto più attiva l’Inter che ha piazzato un gran colpo in attacco con l’arrivo di Ilaria Mauro dalla Fiorentina. Le viola hanno anche perso la capitana Alia Guagni, emigrata all’Atletico Madrod, Laura Agard e Paloma Lazaro passata alla
Roma femminile.

Le giallorosse di Betty Bavagnoli sono destinate a cambiare: via Petronella Ekroth, Amalie Thestrup, Flaminia Simonettie e Federica Di Criscio, alla neopromossa Napoli. Propio le campane sino mklto attive. Alla vioce entrate infatti anche Eleonora Goldoni, Flavia Mota (Iranduba), Emmeline Mainguy (Digione), Sofieke Jansen (Sassuolo) e Isobel Dalton (Glasgow).

Impostazioni privacy