Home Moto GP MotoGP, Marquez: “Tutto secondo i piani”. Vinales: “Marc superiore”

MotoGP, Marquez: “Tutto secondo i piani”. Vinales: “Marc superiore”

CONDIVIDI

marquez vinales crutchlow
Marc Marquez ha dato una lezione a tutti nella gara MotoGP al Sachsenring oggi. Partito dalla pole position, il pilota del team Repsol Honda ha dominato dall’inizio alla fine. Decimo trionfo sulla pista tedesca per lui.

Il sette volte campione del mondo adesso ha 58 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso e il titolo può perderlo solamente lui. Queste le parole dello spagnolo dopo la corsa odierna: «È stato incredibile, è stata la strategia perfetta. Non ho avuto la partenza migliore ma ho frenato tardi alla prima curva, poi ho gestito i primi due giri per scaldare la gomma e successivamente spingere. E tutto è andato secondo i piani, passo dopo passo ho preso vantaggio e quando sono arrivato a 3 secondi ho pensato a gestire la gomma. Alla fine ho guidato divertendomi. Sono molto felice di arrivare in vacanza con queste condizioni».

MotoGP, Germania 2019: Vinales riconosce la superiorità di Marquez

Maverick Vinales sperava di potersela giocare con Marquez, ma dopo un po’ di giri si è capito che non poteva farcela. Anche Alex Rins su Suzuki andava più forte e la sua caduta ha facilitato la conquista del secondo posto da parte del pilota Yamaha.

Vinales adesso è il migliore rider della casa di Iwata nella classifica MotoGP, ha superato Valentino Rossi dopo la gara di oggi al Sachsenring. Ecco le sue dichiarazioni al termine della corsa in Germania: «È stata una gara molto difficile, ma sono contento perché abbiamo lavorato molto bene per tutto il weekend. Devo ringraziare la squadra perché stanno lavorando molto duramente, stiamo facendo buoni risultati e lottare per il secondo posto era il nostro obiettivo. Partiamo per le vacanze con sensazioni molto buone, è stato fantastico tornare sul podio. Marquez? Aveva un grip dietro maggiore di noi e ho capito subito che potevo solo fare il meglio per noi, quindi restargli dietro».

Maverick comunque ha tenuto dietro un Cal Crutchlow che gli è stato attaccato per tanti giri. Non era facile, però lo spagnolo è riuscito ad avere la meglio. Il pilota del team LCR Honda ha commesso un errore decisivo al penultimo giro, perdendo quei metri fondamentali per cercare un attacco che poi non ha potuto effettuare. L’inglese, comunque, è salito sul podio e può essere fecile.


Matteo Bellan

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore