Home Calcio Juventus, Rabiot: "Ronaldo e Buffon mi hanno convinto. Il PSG è un...

Juventus, Rabiot: "Ronaldo e Buffon mi hanno convinto. Il PSG è un gradino indietro. Voglio vincere la Champions"

CONDIVIDI

Rabiot presentazione Juventus
Adrien Rabiot. le prime parole con la Juventus

Motivazione: “Ci sono stati molti contatti con la Juventus, ma era un altro momento della mia vita. Ora è quello giusto”.
Consigli da Buffon: “Devo dire che nella stagione passata ho parlato molto con Gigi. Mi ha dato molti consigli e mi ha parlato molto della Juve perchè conosce benissimo questo club. Ovviamente la sua opinione ha contato tantissimo”. 
Italia: “E’ la prima volta che ho scelto di giocare fuori dalla Francia, ma ho la stessa determinazione. Non cambia nulla, metterò sempre il massimo dell’impegno per aiutare il club”.
Sarri: “Non ho ancora occasione di parlare con Sarri, ma le persone che ho incontrato nella Juventus mi hanno fatto tutte un’ottima impressione. Sono ovviamente a sua disposizione e secondo me il club ha preso un’ottima decisione nel prenderlo. Andremo benissimo insieme”.
Posizione in campo: “La mia posizione preferita è quella del centrocampista di sinistra. Posso giocare a 3, ma anche a 2, mi adatto molto alle esigenze. Indosserò la 25”.
Ultimi 6 mesi: Sono stati complicati sotto il piano sportivo, ma anche personale. Possono succedere in questo settore, ero preparato che sarebbe successo. Il passato però è chiuso. Questa sarà sicuramente una bella avventura. Voglio fare del mio meglio. Avrei preferito si chiudesse la fase precedente in modo migliore, ma non è dipeso solo da me”.
Leonardo: “Ha preso qualche contatto con il mio agente, si è presentato, voleva capire come andassero le cose, ma non mi ha trattenuto. Secondo me voleva solo sapere come fossero andati gli ultimi mesi”.
Nazionale francese: “Io resto comunque un giocatore della Francia. Se le mie prestazioni sono buone resto disponibile per il ct”.
Trattativa: “Si è concretizzata molto in fretta e ci siamo trovati subito d’accordo”.
Giocatore francese: “Spero di fare bene come i miei precedessori come Pogba o pilastri come Zidane”.
Matuidi: “E’ stato mio compagno per tanti anni e quindi ci intendiamo alla perfezione. So che ci sono tanti giocatori, anche nel mio ruolo, ma va bene che sia così, non cambia nulla. Nell’affetto che provo per lui, la rivalità non influenzerà nulla”.
Champions League: “La Juventus è un grande club, molto prestigioso. Ha esperienza a livello europeo anche se ha avuto alcune complicanze. Arriva spesso nelle ultime fasi della Champions. Per me è un gradino sopra al PSG”.
Mamma-Agente: “Nelle relazioni sportive lei è il mio agente e dunque è ovvio che abbia un ruolo importante. Mi aiuta come fanno i procuratori. Le relazioni madre-figlio sono diverse ovviamente. Lavoriamo bene insieme”.
Racconti particolari di Buffon: “Mi ha detto un sacco di cose interessanti. Se avessi voluto fare uno scatto in avanti nella mia carriera, mi ha consigliato di venire almeno per una o due stagioni alla Juventus”.
PSG-Juventus: “Sicuramente vista la stagione che ho avuto nel PSG è un po’ difficile dire cosa serva al club francese per vincere la Champions. Io ho lavorato tanto con loro e devo dire che non è una cosa che arriva dall’oggi al domani. Per quanto riguarda la Juve, io sono qui per aiutare il club a raggiungere i propri obiettivi e la Champions lo è. Sono qui per portare tutto quello che posso. Se vinciamo meglio”.
Cristiano Ronaldo: “Ho avuto la possibilità di crescere giocando anche con dei fuoriclasse. Mi hanno aiutato ad alzare il livello del mio lavoro, del gioco e della qualità. Sicuramente CR7 è un grande campione e la sua presenza qui ha avuto un peso per farmi venire qui. Lo spogliatoio è composto da professionisti, ci sono molti fuoriclasse qui”.
Ramsey: L’ho visto di sfuggita, ma non ho avuto occasione di parlare con lui”.
Adrien Rabiot è un nuovo giocatore della Juventus ed oggi alle ore 11:00 ha parlato in conferenza stampa all’Allianz Stadium.
Il centrocampista francese è arrivato a parametro zero dal Paris Saint Germain e in due giorni ha completato le visite mediche per poi essere annunciato ufficialmente.
Il classe 1995 ha affrontato una stagione complicata all’ombra della Tour Eiffel, rimanendo lontano dal terreno di gioco per tutto il girone di ritorno.
Il ventiquattrenne, infatti, ha dichiarato di voler lasciare il club francese nel mese di dicembre, ma i rapporti complicati tra il Barcellona e la madre-agente Veronique, non hanno portato a buon fine la trattativa, lasciando Rabiot senza una possibilità di giocare.
Nelle ultime settimane, però, la Juventus ha colto l’occasione di completare un’operazione senza alcun tipo di spesa, se non quelle dell’ingaggio per il calciatore, fino al trasferimento ufficiale.
LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma: Higuain si può fare, via libera dalla Juve

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore