Italia-Polonia, Mandragora: “Testa bassa e lavorare, nulla è perduto. Ci crediamo”

Rolando Mandragora
Rolando Mandragora dopo Italia-Polonia

L’Italia perde contro la Polonia dopo il successo iniziale contro la Spagna, ora serve un’inversione di rotta per non perdere chances qualificazione.

Tanto entusiasmo dopo la vittoria contro la Spagna, lo stesso che gli Azzurri hanno ritrovato contro la Polonia sugli spalti del Dall’Ara. Non è bastato purtroppo. L’Italia esce sconfitta con un gol di scarto, Azzurri poco lucidi. Qualche errore in fase di impostazione, tanta stanchezza e un pizzico di sfortuna con la traversa di Pellegrini. Uno dei migliori di stasera, Rolando Mandragora, ha detto la sua:

Italia-Polonia, Mandragora: “Testa bassa e lavorare, peccato per oggi”

BISOGNA LAVORARE“Buona prestazione, non ci basta. Sicuramente creato tanto senza finalizzare, c’è dispiacere. Non è solo sfortuna, ci metteremo a lavoro per fare grande prestazione alla prossima”.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie sportive >> CLICCA QUI

POCA CONCRETEZZA“Secondo tempo spezzettato, tanta voglia ma poca concretezza. Adesso non resta che metterci sotto a testa bassa, per provare ad invertire la rotta. Possiamo farcela ugualmente, peccato per oggi”.

Impostazioni privacy